Qualche Libro sul Prog Italiano


libri sul progressivo  italiano
- A.A.V.V: Libro bianco sul Pop in italia (Arcana Editrice, Roma 1976)
- ANGIOLINI - GENTILE: Note di Pop Italiano (Gammalibri, 1977)
- CAROLI - GENTILE - L'arcipelago Pop (Arcana, 1977)

- RICCARDO BERTONCELLI - Enciclopedia Rock anni '70 (Arcana, 1987)
- PAOLO BAROTTO: Il ritorno del Pop italiano (Vinyl Magic, Milano 1990)
- GINO CASTALDO: La terra promessa (Feltrinelli, 1994)
- FRANCESCO MIRENZI: Rock Progressivo Italiano (Castelvecchi, 1997)
- MAURIZIO BECKER: C'era una volta la Rca (Coniglio Editore, Roma 1997)
- PIERSANDRO PALLAVICINI: Quei bravi ragazzi del Rock Progressivo (Costa & Nolan, 1998)
- CESARE RIZZI: Progressive (Giunti Editore, 1999)
- PAOLO BAROTTO: 100 foto storiche di pop italiano (Stampato in proprio, 2002)
- RICCARDO STORTI: Progressive in Italia (Associazione Nonsolomorego, 2002)
- CESARE RIZZI: Progressive & Underground '67 - '66 (Giunti Editore, 2003)

- GIORDANO CASIRAGHI: Anni '70 Generazione Rock (Editori Riuniti, Roma 2005) 
- GABOLI - OTTONE: Progressive italiano (Giunti editore, Firenze 2005)
- DOMENICO CODUTO: Il libro degli Area (Auditorium, Milano 2005)
- TIZIANO TARLI: Beat Italiano (Castelvecchi, Roma 2005)
- MASSIMO FORNI: Lungo le vie del prog (Palladino Edizioni, 2008)
- RICCARDO STORTI: Rock Map (Aerostella, 2009)
- MATTEO GUARNACCIA: Re Nudo Pop e altri festival 1968 - 1976 (Volo Libero, 2011)
- ANDREA PARENTIN: Rock Progressivo Italiano: An introduction to Italian Progressive Rock (Createspace, 2011)
- FRANCO BRIZI: Volo magico (Arcana, 2013)
- JOHN N. MARTIN, MICHELE NERI, SANDRO NERI: Il libro del prog italiano (Giunti, 2013)
- MOX CRISTADORO: I 100 migliori dischi del prog italiano (Collana: I Tifoni, gennaio 2014) 




Sui movimenti antagonisti e creativi italiani dal dopoguerra agli anni '80:
 
- BEAT: 
- MELCHIORRE GERBINO: Storia documentata di Mondo Beat (Scritti inediti)
- SILLA FERRADINI: I fiori chiari (La scimmia verde, Milano, 1976)
- FERNANDA PIVANO: C'era una volta il Beat (Arcana, Milano 1976)

- UNDERGROUND:
- AAVV: L'amore mio non muore (Arcana, Roma 1971)

- ANDREA VALCARENGHI: Underground a pugno chiuso (Arcana, Roma 1973)

- CONTROCULTURA:

- ANDREA VALCARENGHI: Non contate su di noi (Arcana, Roma 1977)

- CIRCOLI DEL PROLETARIATO GIOVANILE, AUTONOMIA, CENTRI SOCIALI
 
- A.A.V.V.: Sarà un risotto che vi seppellirà (Squilibri, Cologno Monzese, 1977)
- A.A.V.V.: Centri Sociali autogestiti e circoli giovanili (Feltrinelli, Milano 1978)

- A.A.V.V.: Leoncavallo 1975 - 1989 (a cura di Democrazia Proletaria, Milano 1989)

- MEDIA (Radio libere)
- MARCO GAIDO: Radio Libere? (Arcana, Roma, 1977)
 
- B. BERARDI, E. GUARNIERI: Alice è il diavolo (Shake, Milano, 2002 - IIa ed.)

- MOVIMENTO '77
 
- A.A.V.V.: Settantasette. La rivoluzione che viene. (Castelvecchi , Roma, 1997)

- SUBCULTURE ANTAGONISTE E MOVIMENTO OPERAIO:
- PRIMO MORONI - NANNI BALESTRINI: L'orda d'oro (SugarCo, Milano 1988)

- JOHN N. MARTIN - PRIMO MORONI: La luna sotto casa (Shake, Milano 2007)



9 commenti :

davide/isidax ha detto...

O.T. volevo metterti un link nella classifica dei peggiori album te lo metto qua
http://www.youtube.com/watch?v=SHTLeetdi2c

Comunque, sul discorso dei 56 album nominati su 300 io dico si, anche di più.

taz ha detto...

Se uno si legge tutti questi libri capisce come è difficile il "lavoro" del critico musicale...io ci sono stato volentieri a questo gioco del peggior disco ma....salvo tutti non per buonismo ma perchè immagino i sogni di tutti quegli artisti che credevano in quello che stavano facendo in un momento storico "Italiano" irripetibile..."Quando vedi arrivare in classe un compagno tuo con un bottone sul grembiule diverso di colore dagli altri...non prenderlo ingiro...pensa a tutto l'amore che ci ha messo sua mamma nel cucirlo..."...W ilm Pop Italico..ciao

Daniel ha detto...

Era una di quelle cose che avrei sempre voluto sapere ma non avevo mai osato chiedere. Grazie per questa interessante lista.

Simon House ha detto...

Di Bertoncelli mi fido, tutto il resto è noia...

Anonimo ha detto...

Io invece sto con Guccini.

Carlo Maier ha detto...

Mi sembra che di fronte a una messe così sostanziosa di materiale, il commento di Simon House sia più puerile che limitato.
Carlo - Zurigo CH

taz ha detto...

Alla fine dipende da cosa gli piace ascoltare alle tue "orecchie"...loro ci danno dei pareri...qualche volta con diverse inesattezze(Piersandro Pallavicini...sarà che tutti quelli che iniziano con il nome Pier....)o qualche volta hanno preferito dare più spazio al progressive straniero (Mimmo Franzinelli "Rock Music 2" dal prog al punk..)....ma per il resto direi che le opinioni sui gruppi più "importanti" Italiani sono tutti d'accordo...+ o -...ciao

Anonimo ha detto...

Si va bene però se stai solo ad ascoltare bertoncelli ti spari.

Anonimo ha detto...

http://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=melchiorre+gerbino&source=web&cd=35&cad=rja&ved=0CDgQFjAEOB4&url=http%3A%2F%2Fwww.gettyimages.com%2Fdetail%2Fnews-photo%2Fthe-italian-director-melchiorre-gerbino-attending-a-meeting-news-photo%2F141565948%3FLanguage%3Den-US&ei=vPOIULO3CYfmrAfaw4GYBQ&usg=AFQjCNEqDJZuDhys0W848eRGXDb8O8HvVA

Saluti da Sumatra da Melchiorre Gerbino (ancora vivo!)

http://www.melchiorre-mel-gerbino.com/Pagine/Gianni_De_Martino.htm