Scorpyo: Destinazione infinito / Visioni (7" - 1977)

skorpyo destinazione infinitoNEI COMMENTS, INTERVIENE SPIEGANDO ESAUSTIVAMENTE LA STORIA DI QUESTO DISCO BOBO SALMOIRAGHI, EX COMPAGNO DI GRUPPO DEL FUTURO CHITARRISTA DEGLI SCORPYO (ED EX HELLUA XENIUM) PIERO GIAVINI. GRAZIE!


Destinazione Infinito”/”Visioni” è il primo e unico vinile degli Scorpyo pubblicato nel 1977 dall’etichetta Radio Records e catalogato col n° RRS 2075.
Secondo il “Record Collector’s Vault” per portarsi a casa un esemplare neppure Mint, ci vogliono almeno 250 euro, il che lo renderebbe uno dei singoli più rari e ricercati sul mercato nazionale, in buona compagnia con quello dei Lydia e gli Hellua XeniumGuai a voi”/“Invocazione”, edito nel 1973 dalla Rusty Records (cat. n° RR204 distribuzione Eco-Ares, Verona).


Date le scarsissime informazioni su questi due monoliti del collezionismo italiano, non pochi appassionati di Prog vorrebbero saperne di più e per questo tenteremo di ricomporne la storia.


Innanzitutto, è quasi assoldato che le due bands, Lydia e Scorpyo, fossero collegate tra di loro, visto che ebbero in comune gli autori di tutti i loro brani: Fernando "Nando" Lattuada e Rinaldo Prandoni detto “Complex”.
Lattuada musicò il “Mare nel cassetto” a Sanremo ’61 anche se egli stesso definì quell'episodio "incidentale" nella sua carriera. Rinaldo Prandoni era invece un cantautore e chitarrista milanese che nel 1973 fondò insieme ai novaresi Claudio “Klaus” Tiscione (basso) e Walter Commizzoli (batteria) il trio “In tre sulla strada”.

Tiscione aveva trascorso il periodo Beat con I Pipistrelli e I Cuori di Pietra mentre Comizzoli era negli Angel Faces. Entrambi confluirono poi nella Electric Blues Band che oltre ad autoprodursi in studio diverso materiale, si esibì come spalla delle Orme.

Poco dopo, mutato il nome in “In tre sulla strada”, il terzetto venne scritturato nel 1973 dalla Radio Records (distribuzione Ariston) e incise il suo unico album a matrice cantautorale che però non ebbe sufficiente riscontro di vendite. Contrariamente a quanto affermato da alcune fonti, i tre non ebbero alcuna attività dal vivo e non fecero mai da supporter ai New Trolls.

Sciolto il trio, Commizzoli e Tiscione rimasero alla Radio Records come turnisti fissi suonando per diversi artisti quali Marcella Bella (solo Tiscione) e per il cantautore Christian.

Dal canto suo, Prandoni adottò lo pseudonimo di “Complex” e collaborò come autore con svariati musicisti di chiara fama tra cui Nada, Dalida e, cosa più interessante per la nostra storia, con alcune bands sommerse del Pop italiano: gli Juniors di Gianni Pettenati, i misterosi Vocals che facevano covers dei Deep purple e dei Fleetwood Mac e, guarda caso, con Lydia e gli Hellua Xenium.

 
lydia e gli hellua xeniumSu questo ultimo gruppo e i loro due singoli del ’73 e del ’74, girano molte più leggende che verità. Sicuramente però occorre ammettere che il loro sound fosse piuttosto avanti coi tempi sia per impostazione che per impatto sonoro.

Invocazione” (1973) per esempio, è un heavy rock sostenuto da incalzante drumming in stile psichedelico (si immagini “Set the control...” dei Pink Floyd) che si dimezza dopo un grintoso riff di chitarra durante il successivo cantato e ricompare violentemente nella piena orchestra finale.
I testi dal sapore mistico e underground contengono riferimenti millenaristici piuttosto evidenti e probabilmente è per questo che il disco verrà citato nel recente libro “Pop Italiano di ispirazione Cristiana” della Rugginenti Editore.
Nondimeno, il clima dark e pesante richiama decisamente alcune cose degli Antonius Rex (cori gotici e parti d’organo), al punto da far supporre che Lydia potesse essere addirittura Doris Norton.
L’ipotesi potrebbe avere una sua attendibilità in certe assonanze timbriche tra le due interpreti o perchè, come dice qualcuno, Lydia e Doris appartenevano alla stessa discografica. Non a torto però, c’è chi fa notare che nel 1973 gli Antonius Rex non erano ancora in forza alla Radio Records e comunque, provvederà lo stesso Antonio Bartoccetti a smentire categoricamente qualunque forma di collaborazione.

Sta di fatto che dopo lo scioglimento dei Lydia e gli Hellua Xenium nel 1974, il binomio “Lattuada-Complex” riappare nuovamente tre anni dopo nell’unico disco degli ScorpyoDestinazione Infinito” / ”Visioni”: stessi autori, stesso sound, stessa mistica, stesso anonimato.

skorpyo visioniVisioni” è un rock dal sapore decisamente underground in cui una convulsa base ritmica fa da supporto ad un organo in stile Alluminogeni e una non meglio identificata voce sopranile che a questo punto potrebbe essere Lydia, la Norton o chissà chi (VEDI COMMENTS). Un brano tutt’altro che memorabile comunque.

Molto meglio strutturata e decisamente notevole è invece “Destinazione Infinito”: un prog-rock molto pesante caratterizzato da diversi stacchi che dividono alternativamente una strofa dal sapore acido e cadenzato da un’inciso liquido e visionario. Ci sono si riferimenti al Kraut, ma complessivamente il brano vive di vita propria possedendo una sua aprezzabile originalità.
Qui le voci sono due, una maschile e una femminile che finiscono per mescolarsi generando un sound particolare asessuato ed inquietante.

Un brano che insomma, si distacca completamente dal panorama dell’epoca e il cui particolare approccio gotico gli conferisce, al di là delle venditeche furono pressoché inesistenti, un notevole valore aggiunto


Ancora oggi, trovare notizie su questo gruppo è tanto complicato quanto reperirne il disco per cui, se qualcuno sapesse qualcosa in più, si faccia avanti.

Classic Rock ha risolto tanti misteri e chissà mai che non risolva anche questo.

103 commenti :

bobo ha detto...

Ho scoperto solo ora il vostro sito e leggendo questa pagina arrivo a farvi chiarezza sul singolo Visioni/Destinazione Infinito ,cosi' ricercato,a quanto leggo.
Partiamo da monte .
Il Maesto Lattuada,che era un'istituzione a Busto Arsizio,nel Varesotto,compose con Rinaldo Prandoni,che si firmava Complex,i pezzi Visioni e Destinazione Infinito e li propose a un gruppo che in quegli anni andava per la maggiore in quella zona e non solo : La Corte dei Miracoli,la cui formazione era : Piero Giavini ( gia' negli Hellua Xenium) alle chitarre e voce, Bobo Salmoiraghi (chi vi scive),Alfredo Pagani al basso,Chicco Conti alle tastiere,Piero Caccia al minimoog e Gigi Pariani ai sax.
Erano dei pezzi strani ma decidemmo che “si poteva fare”!!!!
Ci buttammo a capofitto per fare degli arrangiamenti molto prog e li incidemmo attorno al 74/75 negli studi Regson di Milano ( ora Officine Meccaniche)..ricordo un particolare : il secondo giorno vennero a registrare nell'altra sala i New Trolls,che all'epoca erano all'apice....che emozione !!!!
Fatto il disco ,che noi regolarmente proponevamo nelle nostre serate con ottimo riscontro di pubblico, ci venne consegnata la prima copia (vai a trovarla!!!) e inizio' la distribuzione,penso.
Da li' perdemmo le tracce.
Poi attorno al '76 il gruppo si sciolse e il chitarrista Giavini conflui' negli Skorpyo ed evidentemente il disco fu ristampato sotto il loro nome.
Una precisazion riguardo all'articolo : e' facile fare confusione anche “grazie” alle capacita' di ragistrazione dell'epoca,ma la voce sopranile in Visioni appartiene a Piero Giavini,cosi' come quella in Destinazione Infinito, quindi ne' Lydia ne' Norton.
Spero di essere stato esaustivo,nel caso contrario,felicissimo di rispondere ancora :in fin dei conti ho scoperto con orgoglio di avere suonato in un disco che e' diventato un must fra i collezionisti!!!
Bobo

J.J. JOHN ha detto...

Grazie mille Bobo.
Sono davvero felice che tu sia passato di qui per far chiarezza su questa rarità.
Visto che sei così disponibile volevo chiederti:
1) In quante copie uscì il singolo di "Visioni" delle "Corte dei miracoli"? Era molto diverso da quello che fecero poi gli Skorpio?
2) ti ricordi per caso chi erano gli altri Skorpio e se hanno mai suonato dal vivo da qualche parte?
3) Visto che erano in forze alla Radio Records, si parla molto di una loro interazione con Antonius Rex.
Ne sai nulla o sono tutte ciance?

Ti ringrazio sin da ora se vorrai rispondere e ti mando un personale abbraccio,

JJ John

giody54 ha detto...

ho trovato questo disco 20 anni fa in un mercatino a Savona pagato millelire e venduto a 25 mila lire!
era in ottimo stato!Per fortuna ho tenuto la registrazione(magra consolazione)

J.J. JOHN ha detto...

Io ce l'ho ancora e me lo tengo malgrado i 250 euro che mi hanno offerto.
Sai, mi sono detto:
"prima o poi 250 euro li trovo... ma "Destinazione infinito" M/M, dove vado a cercarlo"?
Morale dear brothers and sisters: i dischi rari si tengono, non si vendono mai.
Sul tubo comunque trovi dei rip abbastanza buoni. Anche di Lydia... ogni tanto.

giody54 ha detto...

un mio amico li possiede entrambi(Scorpyo e Lydia) in ottimo stato,ma non li vende nonostante le le piu' che ottime offerte..io per il momento mi accontento delle
reg. su cd..ultimamente pero' sono stato fortunato portando a casa a prezzo + che buono(per me s'intende!) il raro Space Dilemma (Forum Livii)dopo anni di ricerca!
Buon 2011 a tutti!

J.J. JOHN ha detto...

Il tuo amico fa benone a tenerseli.
A patto che uno non sia uno speculatore o abbia l'acqua alla gola, certi vinili non hanno prezzo.

Scusa la schiettezza: quanto hai pagato "Spece Dilemma"?

giody54 ha detto...

Space Dilemma l'ho pagato 40 euro,
2 anni fa mi avevano chiesto 70
adesso sto cercando anche il secondo ..ma mi sa non sia facile

Dagodevos ha detto...

@Bobo Salmoiraghi: mi ha parlato degli Hellua Xenium l'amico Mauro "Drago" Gianoli della Osteria degli Artisti di Busto Arsizio. Credo lui fosse il batterista (mancino) della band che ha accompagnato Dominga in un tour in sud Italia in quegli anni...ne sai qualcosa? So che bazzicava con Giavini e soci. Grazie! Dagodevos, cantante e chitarrista dei LividiBlues & Rock Band.

bobo ha detto...

Si' e' proprio lui...ma io lo conosco come "Drum" ,non drago...magari lui ti spieghera' meglio.

bobo ha detto...

@ John,scusa se ti rispondo solo ora!
In risposta alla tua domanda, ti allego questo link : http://xoomer.virgilio.it/bvfvma/index_file/Page293.htm relativo alla “Beat boutique 67 centro studi sul beat italiano” che pubblica dei volumi sulle band di quegli anni . Nel numero 7 e' contenuta una mia intervista corredata da foto della Corte dei Miracoli,in cui spiego dettagliatamente la storia di Visioni e Destinazione Infinito. Se vuoi altre info chiedi pure. Bobo

UGO ha detto...

CIAO JOHN SONO UGO C'è UN TIZIO SU EBAY(BOLETUS SATANAS)SAREBBE IL NOME SCIENTIFICO DI UN FUNGO MALEFICO CHE TIENE ALL'ASTA(CHE SCADE DOMANI MERCOLEDI)IL 45 GIRI DEGLI SCORPYO E ADESSO è ARRIVATO A 260 EURO!MI CHIEDEVO NON è CHE POTRESTI MANDARMI 300 EURO FASULLE COSI ME LO COMPRO E NON SE NE PARLA PIU!AAAHHHH SCHERZO JOHN E COMUNQUE NON POTRESTI(ORA PARLO SUL SERIO)POSTARE SU YOUTUBE I DUE BRANI DI LYDIA "DILUVIO/CONOSCEVO UN UOMO"CHE NON CONOSCO MA CHE VORREI ASCOLTARE...GRAZIE UGO!

J.J. JOHN ha detto...

260 euro per visioni? E' una cifra alta ...
Sorry, ma Diluvio non posso postarlo per correttezza verso l'autore.

ugo ha detto...

....correttezza dici? beh e allora coloro che hanno postato sia il 45 degli SCORPYO che quello di LYDIA il primo INVOCAZIONE non credo siano scorretti anzi hanno fatto una doppia opera buona la prima di far conoscere questi brani ai tanti cultori del prog italiano e la seconda di premiare gli autori di queste due delizie!poi credo che tu,in prima persona,che ci hai regalato tante perle sotto forma di schede oltre al libro steso possa fare questo piccolo sforzo senno farai morire me senza avermidato il piacere di poterlo ascoltare e conoscere....ciao ugo!

J.J. JOHN ha detto...

Gli altri fanno ciò che gli pare. Io ho dato la mia parola agli aventi diritto che non lo avrei postato.

ugo ha detto...

be considerando la tua capacità di divulgatore del prog italiano pensavo poteesi farci sto regalo...fa niente..meno male che kl'altro singolo di LYDIA e quello degli SCORPYO ci sono cosi perlomeno ci rifacciamo su quelli!circa il disco 45 giri degli SCORPYO si è chiusa l'asta a 260 EURO ma scusa JOHN nella scheda che tu partoristi tempo fa parlavi di euro 250 una copia manco NEAR MINT e di MONOLITE del PROG ITALIANO adesso,a distanza di anni presumo dalla tua scheda,mi dici che 260 euro son troppi?e allora quanto varrebbe una copia diciamo vg+ magari con qualche scritta a penna come quella che è stata venduta?grazie JOHN e scusami se a volte posso sembrarti poco diplomatico ma la mia natura è diretta e priva di fronzoli.ugo!

J.J. JOHN ha detto...



Ugo, al di là delle mie capacità, ho dato la mia parola di non divulgare un certo tipo di materiale, e la mantengo. Credo mi capirai.

Per quanto riguarda Skorpyo sono rimasto sorpreso anch'io perchè è un disco che prima del 2012 è passato indistintamente a 60, 80, e 200 euro
Oggi invece me lo vedo a 260. Per di più Vg+. Capirai che anch'io sono spiazzato.
Di sicuro è molto raro, ma evidentemente c'è qualcosa nel mercato che non va. Condividi?
2/4/14

ugo ha detto...

perlomeno dimmi se i due brani somogliano agli altri due oppure no circa il mercato be sono spiazzato almeno quanto te specie se consideriamo il periodo di profonda crisi economica dove la logica direbbe non dico di svendere le gemme preziose ma di poterle vendere a prezzi piu umani mentre invece accede il contrario ed anche per questo ho demorso a 150 euro e me lo son lasciato PIACEVOLMENTE sfuggire!stesso discorso varrà pure per il 45 giri della BOTTEGA x il quale mi spingerei al max fino a 170 euro quotazione direi quasi ufficiale del singolo!ciao ugo...magari un giorno quel 45 giri me lo regalerai aaahhhh scherzo ciao

J.J. JOHN ha detto...

Dunque, la scheda di diluvio è qui
http://classikrock.blogspot.it/2012/11/lydia-e-gli-hellua-xenium-diluvio.html
Se poi trovo il primo della bottega non preoccuparti . Te lo regalo.

UGO ha detto...

ciao john appena una settimana fa tiscrivevo circa il 45 giri degli SCORPYO o SKORPYO ebbene si eccone un altra opia stavolta near-mint e dalla copertina limpida(mentre l'altra era piena di scritte e una data il 1977 per l'appunto)si direbbe vero e,al momento,l'asta ha raqggiunto i 292 euro poi quando si chiuderà ti dirò l'importo finale!be certo son due pezzi fantastici e la chitarra mi ricorda alcune cose dei PINK FLOYD!POTREMMO DIRE A QUESTO PUNTO CHE QUESTO + QUELLO DI LYDIA(IL PRIMO) E QUELLO DELLA BOTTEGA SON PROPRIO TRE PEZZI RARI ED INESTIMABILI CONDIVIDI? CIAO UGO

J.J. JOHN ha detto...

Tu dimmi l'importo finale di Scorpyo (che sarebbe con la C non con la K, scusate) che sono curioso, possedendolo io M/M.

Come pregevolezza va benissimo anche Diluvio di L&HX, ma la Bottega dell'Arte, per l'amor di dio, lasciala perdere.



Anonimo ha detto...

Ragazzi,va bene un pò di ingenuità,ma avete mai sentito parlare di aste pilotate?Eddai...

ugo ha detto...

sai non credo sia pilotata visto che il potenziale acquirente è lo stesso che 15 gg.fa si aggiudicò lo stesso 45 giri in condizioni vg+ con scritte sopra al prezzo di e.260 per cui o questo è pazzo da spendere quasi 600 euro x 2 copie della stesso 45 giri oppure ditemi voi!fino a 150 ho offerto pure io ma il 45 di per se bellissimo non vale per me questa cifra.poi se uno colleziona solo il prog italiano e vabbe ma per chi ascolta pure altro be lasciamo stare ugo.quello che non capirò mai è perchè queste schifose case discografiche oltre a ristampare un mucchio di schifezze(vedi gli ultimi 5 lp di l.battisti tutti uguali)non ristampano 45 giri come questi che sono delle vere e proprie perle ciao ugo

Anonimo ha detto...

Mah,il problema non è tanto chi se lo aggiudica,anche perché può esserci quello fissato che lo vuole a tutti i costi…il problema è chi ha fatto offerte prima facendo lievitare il prezzo.Ovviamente è una supposizione,può essere anche un'asta onesta…però vedendo i risultati precedenti mmmm…qualche dubbio viene!
I 45 giri si sono molto deprezzati ultimamente,solo un Diluvio o i primi di Battisti potrebbero fare faville.
Poi oh,le eccezioni ci sono sempre...

Anonimo ha detto...

Tra l'altro guarda un pò,sia il ''fungo malefico'' che quest'altro venditore sono entrambi di Alberi,ma che strana coincidenza!
Comincia a venirti qualche sospetto???

ugo ha detto...

be su questo hai ragione la cosa è strana però le copertine erano differenti questo te lo posso garantire l'altra aveva una scritta con data a penna 1977 mentre questo è pulito comunque io me li son scaricati da YOUTUBE e basta sarà pure un 45 giri MONSTER ma,coi tempi attuali,è proprio una speculazione e tutto ciò fa male molto male alla musica!ormai la mafia è pure sui dischi non credi?ciao ugo

ugo ha detto...

allora l'asta si è chiusa a 300 euro e riguardo ai due venditori sono entrambi di ALBERI loc.toscana al confine con l'emilia e i due account sono intestati a due persone diverse un maschietto(quello di 15 giorni fa)ed una femminuccia(quella dis tasera)che poi sia la stessa persona che ha intestato il secondo account ad un altra persona questo non ci è dato saperlo!fossimo neglki anni 80 90 2000 riuscirei a capirlo ma oggi con la crisi perdurante trovo un controsenso valutare un 45 giri 300 euro seppure bellissimo e ricercato!cosi non solo la musica torna ad essere patrimonio di pochi ma non fa che aumentare il fenomeno del DOWNLOAD ILLEGALE e delle copie false del vinile!su questa terra la parola SPECULAZIONE non cesserà mai di esistere!un saluto ugo

Anonimo ha detto...

Magari la persona in questione ne aveva due copie e le ha messe in vendita a distanza di una settimana,potrebbe essere…però,che ad Alberi (non proprio Milano o Roma!) ci siano due persone distinte che vendano lo stesso disco nello stesso periodo,mi sembra alquanto improbabile!
300 euro anche per un NM rimangono comunque molti,certo se avesse superato questa cifra avrei avuto ancora più dubbi sull'onestà del venditore.
Comunque si,un pò di speculazione c'è e molta c'è già stata,ma la mia opinione è che non durerà per molto.Si dovrà necessariamente ridurre,non nell'immediato,ma in futuro prossimo.E' l'economia!
Saluti,Marco

UGO ha detto...

CIAO MARCO MA SAI QUAL'è LA COSA PIU STUPEFACENTE?UN TIZIO DI PIACENZA HA MESSO ALL'ASTA ENTRAMBE LE PERLE RARE OSSIA IL 45 DI LYDIA E QUELLO DEGLI SCORPYO CON UNA POSTILLA!!!LO PUO ACQUISTARE SOLO CHI è DELLA SUA ZONA O AL MASSIMO A 150 KM.DI DISTANZA DOVE IL VENDITORE SI PREOCCUPA LUI STESSO DI FARE LA CONSEGNA A MANO.POI NON SE NE CONOSCE IL PREZZO DI RISERVA!ALLORA AD UNO VERREBBE DA DIRE .....DUE PICCIONI CON UNA FAVA SI OK X LA FAVA MA POI UNO OLTRE AI SOLDI(TANTI)CI DEVE AGGIUNGERE PURE QUELLI X IL TRENO CHE TI PORTI LI A PIACENZA!ORA CAPISCO CHE LE POSTE FANNO CERTE CAZZATE TIPO LE RACC.TE CHE SONO TRACCIABILI E POI SI PERDONO(ED KIO NE SO QUALCOSA).INSOMMA IN OGNI SITUAZIONE CE QUALCHE IMPEDIMENTO CHE RENDE TUTTO IMPOSSIBILE OO QUASI E POI SI LAMENTONO I DISCOGRAFICI SUL FENOMENO DEL DOWNLOAD.IO STESSO(CHE ODIO LA MUSICA COMPRESSA IN MP3)ALLA FINE MI SONO SCARICATO 8 CANZONI CHE OLTRE A NON TROVARE IN VENDITA AD UN PREZZO UMANO INSOMMA MI ERO SCOCCIATO DI DOVERLE SENTIRE CONTINUAMENTE DAL PC.E PENSARE CHE BASTEREBBE CHE UN DISCOGRAFICO ACCORTO RISTAMPASSE IN UN SOLO CD O LP TUTTE QUESTE PERLE RARE.CIAO UGO

Anonimo ha detto...

Ho appena dato un'occhiata Ugo.Certo che il venditore poteva anche sforzarsi di mettere una foto che non fosse stata già usata in un'asta di qualche anno fa(controlla popsike)! Ahi ahi ahi…
A maggior ragione il fatto di poterli vedere di persona credo sia indispensabile.Certo che a quel punto,se fossi il venditore,mi farei pagare in contanti al momento della consegna,non chiederei di fare prima il bonifico,e che cavolo!
Boh,vai a capirli tu certi soggetti…

ugo ha detto...

a parte POPSIKE (ecco dove avevo già visto quella foto!)ma poi il maggior offerente è sempre lo stesso deglki altri due un privato mmmhhhh ma sai una cosa io avendo(inutilmente)offerto ho acquisito il diritto ad accedere alle informazioni di contatto e ho preso il suo numero e nei prossimi giorni proverò a telefonarlo giusto per curiosità ciao ugo

Simone ha detto...

Scusate se intervengo con tutto questo ritardo! Sono il "famoso" venditore di Alberi! Vi spiego cosa è successo...Nella nostra città (Parma) sono stati aggiornati i cap ma ebay non li riconosce e mette la prima frazione di Parma in ordine alfabetico se qualcuno è registrato ancora con il vecchio cap! Tutto qui. Io conosco l'altro venditore di Parma che ha venduto Scorpyo su ebay. Io ho trovato il disco in una fiera del disco e lui in un mercatino, siamo entrambi della provincia di Parma ed è statp un puro caso quello di aver venduto nel giro di pochi giorni due dischi uguali da due venditori della stessa città! Nessun mistero o cosa losca o asta "pilotata" come ho letto...La mia se non ricordo male è finita intorno ai 300 euro e il compratore mi ha pagato e adesso ha il "mio" disco...Tutto qui!

Simone ha detto...

@ugo...
Speculazione...aste pilotate...cose losche...
io ho messo in vendita un disco ad 1 euro ed è stato l'interesse della gente a farlo terminare a 300 euro. E' colpa mia? Non dovevo accettare l'offerta di un compratore che ha deciso di pagare 300 euro per avere un disco di suo interesse? Non vedo dove sta il problema...Scusa...ma davvero non ti capisco.

JJ ha detto...

Simone, il fatto è che: siccome su EBay se ne vedono di tutti i colori, qualcuno ha tirato nel mucchio dei sospetti anche la vostra "doppia" asta. Fortunatamente ci sei stato tu a spiegare come sono andate veramente le cose. Per questo, "grazie!" e non avertene a male.

Cmq, oggi sappiamo allora che Scorpyo vale tre gambe... e chissà quante ne può valere allora Diluvio / Conoscevo un uomo dei L&HX...
Non oso nemmeno immaginarlo.

UGO ha detto...

ciao simone sono ugo e mi scuso con te tuttavia dovrai pure ammettere il"caso insolito" che due copie di un 7" cosi raro siano capitate entrambe nella tua zona!ad ogni modo questo chiarimento è stato giusto ed utile!anzi ti dirò di più approfitto di questo blog per farti i miei più sentiti COMPLIMENTONI dal momento che tu SIMONE sei uno fra i migliori e più preparati venditori che stanno su EBAY e lo dimostra la serie di rarità che hai venduto ultima quella del singolo delle ORME"IL PROFUMO DELLE VIOLE" che io già possiedo!cosa altro dirti vedi se riesci a trovarmi il primo singolo della BOTTEGA DELL'ARTE solo cosi poi ti farò i complimenti su questo sito molto letto da tutti i PROGSTERS!un saluto cordialmente UGO

Simone ha detto...

@JJ
Diluvio? All'ultimo vinilmania era a 1000 euro!!! Un ragazzo ha chiesto info al venditore e gli ha risposto che non gli poteva scontare nemmeno 10 euro...Mah!
Comunque no, non è una regola fissa, diciamo che Scorpyo non "vale" 300 euro...è stato venduto 2 volte nel giro di 15 giorni a quella cifra, ma magari alle uniche 2 persone al mondo disposte a tirare fuori 300 euro per quel disco!

@UGO
Non ti devi scusare perché capisco che si tratta davvero di un caso insolito e quindi i dubbi sono legittimi, non mi è solo piaciuto il tono di certi commenti...ma fa niente. Purtroppo il primo della bottega dell'arte non ce l'ho al momento...forse me l'hai già chiesta su ebay e discogs?

JJ John ha detto...

Mille euro per "Diluvio", ma tenuto come?
Fosse stato Mint e con la busta originale, io l'avrei preso subito.

Simone ha detto...

si busta originale e disco tenuto bene!

JJ ha detto...

Anche ammesso fosse la copia in vendita fosse stata EX/EX o VG++/VG++, mi sembra sempre poco. Personalmente, una copia M/M la valuterei almeno 2.500 euro.

Scorpyo, ormai, non vale più come dieci anni fa. Probabilmente ne sono saltate fuori della copia da qualche parte.

Anonimo ha detto...

Per quanto possano essere rari,i 45 giri non raggiungono mai certe cifre,a meno che non si tratti di singoli di band molto famose.Poche persone li collezionano ormai.E,con tutto il rispetto per Lydia,stiamo parlando di un singolo di nicchia e per di più,non me ne vogliano coloro che l'apprezzano,neanche poi così musicalmente valido.Magari 1000 ci può stare per l'estrema rarità,ma pagarlo 2500 euro mi sembrerebbe follia pura!
Marco

Simone ha detto...

Concordo con Anonimo...anche perchè tra poco più di un mese Diluvio / Conoscevo un uomo verrà ristampato tale e quale quindi...quello originale rimarrà comunque raro e caro, ma tutti avranno la possibilità di avere la propria copia!!!!

ugo ha detto...

ciao simone sono ugo ma solo DILUVIO verà ristampato e l'altro di LYDIA come pure quello degli SCORPYO nessuna ristampa?

Simone ha detto...

No per ora solo diluvio...il 30 aprile per l'esattezza...non ho news per altre ristampe purtroppo!

UGO ha detto...

TI PREGO SIMONE VEDI UN PO DI TROVARMI QUEL 45 GIRI DELLA BOTTEGA DELL'ARTE E SE HAI C@@O PURE UNA COPIA DEGLI SCORPYO CIAO UGO

JJ John ha detto...

Simone,
ma in che formato verrebbe ristampato "Diluvio/Conoscevo un uomo?" In edizione CD single di lusso su libretto patinato, con copia laccata dello spartito autentico, e imitazione della busta intranslucente PVC europeo autografata da Complex in persona?
O su una fottuta antologia?

Ugo carissimo.
Scorpyo è al momento qua:

http://www.ebay.it/itm/Scorpyo-45-Destinazione-infinito-Italian-prog-/141601551059?pt=Dischi_Vinile_45_giri_7_&hash=item20f81c32d3

Il prezzo non è male perchè ultimamente è andato a ben oltre. Stai però attento alle spese di spedizione.
Quando un venditore dice "spese di spedizione non specificate" e consegna "varia", io alzo sempre le antenne. Fammi sapere.
E se vuoi scambiare qualcosa, scrivimi. Ciao, JJ

Marco:
lasciatelo dire: se solo avessi questo disco mint, non lo venderei per meno di 2.500 euro. Hai presente di cosa stiamo parlando?
In Italia ce l'hanno al massimo in dieci persone e nel mondo lo cercano tutti.

Simone ha detto...

@JJ John
Non capisco se la tua è una presa in giro o cosa...Mi sembri molto ironico nella tua risposta... Comunque ti dico che il disco viene riproposto in 45 giri uguale in tutto e per tutto alla versione originale. Logicamente non dalla radio records ma da un'altra etichetta. Uscirà il 30 Aprile allegato al libro "Indagine sul pop" o qualcosa del genere...se hai altri dubbi o domande scrivi pure!

Simone ha detto...

@JJ John
qui c'è la copertina...la prossima volta invece di fare ironia, informati....

http://www.tsunamiedizioni.com/images/stories/tem14%20terzogradovinile.jpg

U G O ha detto...

ciao simone "discoaeternum" sei un eccellente venditore molto esperto e capace di trovare perle rarissime!grazie per le notizie che ci hai dato e continua a farlo finchè vorrai e potrai grazie mille UGO!

JJ ha detto...

Simone,
non voglio svilirti, né prenderti in giro. Ma ci mancherebbe, anzi: mi scuso con te se te la sei presa a male, ma non erano assolutamente queste le mie intenzioni.

Voglio dire: la mia ironia non era diretta a te, quanto al fatto che stiamo parlando del più raro 45 giri italiano, e quindi mi chiedevo in quale formato potesse essere ristampato: se come CD "stand-alone" o all'interno di un'operazione più vasta.

E' noto ad esempio che i giapponesi ristampino anche i 45 giri di underground italiano in forma di Cd Single. Molto curati e da far invidia a qualunque nostra discografica.

Ora, dall'immagine che mi hai mandato capisco che si tratti di un contesto editoriale. In particolare della Tsunami Edizioni che, immagino, connetterà la ristampa di "Diluvio" a un libro.

Grazie dunque della chicca e, se puoi, se vuoi, dacci anche qualche anticipazione.

Seguirò poi il tuo consiglio in merito all'"informarmi" contattando direttamente il mio buon amico "Complex".

Ma tieni conto che noi autori, non sempre abbiamo il tempo di fare tutto. Abbiamo anche problemi di sopravvivenza, gestendo un sito gratuitamente e quindi spesso confidiamo sui lettori e sulle loro informazioni.

Abraxas

JJ

Simone ha detto...

JJ rileggi quello che hai scritto e poi dimmi se non è una risposta che a te avrebbe fatto girare i coglioni...cioè prima mi danno del falso, di uno che pilota le aste di eBay, poi vi dico che il 30 aprile ristampano un disco e tu mi rispondi
"Simone,
ma in che formato verrebbe ristampato "Diluvio/Conoscevo un uomo?" In edizione CD single di lusso su libretto patinato, con copia laccata dello spartito autentico, e imitazione della busta intranslucente PVC europeo autografata da Complex in persona?
O su una fottuta antologia?"

Quello che so l'ho scritto...uscirà il 30 aprile questo libro che si intitola terzo grado indagine sul pop italiano...o qualcosa del genere. Promette di essere una grande novità, anche se gli autori sono quelli che scrivevano "Beati voi" e mi sa tanto che il libro altro non sarà che un bel copia e incolla di varie recensioni e interviste già uscite a suo tempo in quella rivista! Spero di sbagliarmi. Uscirà appunto una versione limitata con in allegato il 45 giri di lydia...quindi l'originale rimarrà sempre rarissimo e il vero collezionista magari non compra nemmeno la ristampa, ma per un semplice curioso può essere sicuramente un'occasione per ascoltare diluvio e soprattutto il lato b che non c'è nemmeno su youtube...Anche se tra i 4 pezzi di lydia personalmente ritengo sia il più brutto sia musicalmente che a livello di testo!

JJ ha detto...

Allora: sulla questione EBay non entro nel merito.

Su quanto ti ho scritto, l'ho riletto, certamente, ma, ripeto: era solo un'ironica quanto giustificata espressione di una mia curiosità.
Sarebbe stata una discografica a farne un'edizione De Luxe sul modello giapponese? Sarebbe apparso in uma maledetta compilation? O dove mai?
Ora me l'hai detto e per favore, chiudiamola qui. Grazie davvero piuttosto delle info e della foto.

Per quanto riguarda il libro in uscita per Tsunami, ora ho collegato tutto! Nel senso che sapevo già di questa uscita, ma non mi ricordavo del disco allegato. Forse perchè, possedendo l'originale, non ho dato molta importanza alla "connexion".

Collegatevi comunque qui e saprete tutto:

http://www.tsunamiedizioni.com/index.php?page=shop.product_details&product_id=102&flypage=flypage.tpl&pop=0&option=com_virtuemart&Itemid=38&vmcchk=1&Itemid=38

Anonimo ha detto...

Buone nuove! Non ne ero a conoscenza ne del libro Terzo Grado ne del Single! Ho cercato ma dicono disponibile da aprile ma ordinabile da ora. Oltretutto , cerca e ricerca, dal sito degli autori ci sono i nomi dei gruppi trattati, la metà di quelli mai sentiti , ce scritto anche acetati e nastri inediti... Una leccornia! http://giovanipop.altervista.org/index_file/Page546.htm
Poi se ce quel single dei mitici Hellua xenium tanto meglio! No? Grazie x la info simone! Mi sarei mangiato le mani se me lo fossi perso! Chris

Luigi ha detto...

Calma ragazzi, non litigate per una questione francamente inutile: chi vuole l'originale di Diluvio continuerà sempre a cercarlo, ma per me è un bene che sia stato finalmente ristampato in vinile, perlomeno chi vuole togliersi la curiosità di ascoltare quel disco se la cava con 30 miseri euro anziché uno stipendio completo di un mese.

Per quanto riguarda la quotazione 2.500 oppure 1.000 euro le trovo cifre al di fuori di ogni logica. A mio avviso Diluvio vale sui 500-600, non meno, ma nemmeno cifre troppo superiori. Ricordo che l'unica copia su Ebay fu venduta non troppo più di un anno fa, in Giappone, a 790 euro. E lo stesso Raro la quotò 500.

Dunque ben venga il feticcio dell'originale, ma io personalmente ho già ordinato Terzo grado indagine sul pop progressivo dal sito Tsunami per avere la ristampa. Inoltre conosco tramite internet i due ragazzi che curano il progetto Giovani Pop e Beat Boutique 67, conoscendo i loro giornali sarà certamente un bel lavoro. In fondo, io che cerco soprattutto musica italiana, sono loro lettore da qualche tempo e a parte qualche articolo di beat e prog su Raro o Musicbox non mi risultano altre riviste - anche autoprodotte - con i medesimi contenuti e le stesse recensioni di dischi rari.

Aspetto quindi l'uscita per leggere questo libro che per me sarà nella top 3 dei libri da avere sul prog italiano assieme a Italian Prog e Volo Magico.

JJ ha detto...

OK, lo ammetto: 2.500 è troppo. Mi sono lasciato prendere la mano dalla primavera. Ma 1.500 per una copia Mint non si discute nel modo più assoluto. Quello è il suo prezzo m i n i m o. Ripeto: è il singolo più raro del pop italiano.

Se poi invece vi va di spendere 3.000 euro per "Luisa Rossi" di Battisti, fate voi. Ma se parliamo di pop italiano storico: allora non c'è nulla più raro di Diluvio.

Ergo: Luigi su che basi sostieni che valga 500 Euro?
E in che condizioni era la copia che un anno fa fu venduta in Giappone a mille dollari? Di' la verità: non era Mint di sicuro, forse giusto VG++

Raro dice 500? Mint? Ti prego dicci quando e quale redattore ha fatto una simile perizia.

Anonimo ha detto...

@ Luigi la fai troppo facile eh eh
Francamente dove la trovi una copia originale di Diluvio? Se mi parli di AD GLORIAM delle Orme mi metto su ebay e 5/10 volte all-anno appare, mi metto di buona china e spendo i miei 800 euro e me lo compro....Ma Lydia e gli Hellua Xenium? Non sta li sempre, tuttaltro! Quindi? Mi accontento alla grande della ristampa, pur di sentirlo. I nomi citati e il concetto su cui gira il libro (brani inediti e test pressing mai pubblicati, interviste a gruppi sconosciuti e non presenti in altri testi..) mi ha ben sorpreso. Non conoscevo la rivista, ma credo sia giusto approfondire. Ero stanco di leggere le solite cose (ormai in edicola non ce piu nulla,musikbox e' defunto da anni) e se il flow è quello ben venga un libro che va in un sottobosco inedito e poco trattato. Poi originale e originale....trovarlo a 10 euro in un mercatino OK, fan ingrassare a 1500 euro un negoziante no, non lo trovo giusto. Che ne dici John? Spero concorderai. A me interessava ascoltarlo ... Mi accontento così e sono felice di questa uscita, benvengano cose cosi . Ditemi da quella foto sul loro sito http://giovanipop.altervista.org/index_file/Page546.htm quanti dischi avete/conoscete... Non mi definisco un sommo, ma fra ristampe, originali, compilation e mp3 pensavo di avere sentito quasi tutto....poi leggi certi nomi sul contenuto del book come Nuovi Gemini, Jaguars of Florence, Leonardo Monti e i Templas, il Libro delle Verità, Quarta Dimensione, la Terza Stagione, la Vita del Domani, les Zorbas, Batmen, Branzanti Sound, Privilege, Rubacuori,(ho guardato,nemmeno stanno sul libro di Brizi) .....e allora mi sa che ero solo al 40% del sottobosco prog....argh! Se il flow e' quello la mia ricerca e' ancora lunga prima di aver ste cose da ascoltare. Chris
PS
John vuoi liste 45 /lp da scambiare?

Anonimo ha detto...

A parte concordare sulla follia della valutazione di 2500 euro (1500 mi sembrano più che sufficienti...),il singolo più raro e del pop italiano è Vento Caldo/Marciapiede di Battiato.E anche se Lydia fosse raro quanto quest'ultimo (non lo è)…cioè,voglio dire, stiamo confrontando Battiato con un gruppo praticamente sconosciuto e secondo me musicalmente neanche troppo valido (de gustibus chiaramente…).
Boh,mi sembra che stiate incensando e mitizzando oltremisura questo singolo e questo gruppo.
Marco

Luigi60 ha detto...

La copia che fu venduta in Giappone a fine 2013 era in condizioni M/M e anche autografata dalla stessa Lydia in copertina. Ti concedo sino a 700 euro. La valutazione su Raro credo proprio che l'abbia fatta la stessa persona lo ha messo in vendita su Ebay, ma lo scrivo senza certezza sia chiaro, perché non c'è nessuna firma.

1.000 euro a me sembra il classico prezzone da fiera, messo lì per attirare visitatori al banco. Bisogna vedere se in Italia si vende a quel prezzo...

J.J. JOHN ha detto...

Qui non si tratta di incensare nessuno: sono logiche di mercato. Non a caso gli autori del libro di cui parlate hanno scelto proprio quel singolo.
"Vento Caldo", è vero, è ultra - rarissimo. Dunque sicuramente oltre quei 1.700 euro che quattro anni fa qualcuno ha sborsato per una copia di "Triste come me". Limitiamo allora "Diluvio" alla categoria "gruppi".

Poi: la copia venduta in Jap era Mint, d'accordo, ma autografa. E forse il recensore di Raro non sa che gli autografi deprezzano i dischi. A patto ovviamente non si tratti di Elvis, Hendrix o Lennon.
E di fatto, l'anno scorso, sia io che Brizi ridimensionammo di molto una cifra che ci spararono per un "Analogy" (non dico altro) perché la copertina era autografata dal gruppo.
In ogni caso, Luigi, alla fine è il pubblico che fa il prezzo. E, ovviamente, nel caso di dischi che si vedono una volta ogni cinque / dieci anni, o mai, è davvero difficile fare una perizia precisa.
Quanto valgono secondo te oggi "Crisi" o "Our Blues Bag" con relativa confezione originale? Io posso solo immaginarlo riferendomi ad altre rarità.

Anonimo di primavera:
Ho dato un occhio ai nomi sul sito giovani pop: alcuni non li conosco nemmeno io, ma sono al 90% gruppi beat. E a me il beat non interessa.
Comunque volentieri: prova a mandarmi una lista... vediamo.

Anonimo ha detto...

Macche' beat, forse 3/4.... Il resto mi pare minimo 70\71, quindi giudicando cosi è pop underground, altrimenti che senso avrebbe? Eh!
Mi sa che nemmeno te li possiedi e li conoscevo. Certo dammi un contatto mail e in sett. ti preparo lista, ciao. Chris

JJ ha detto...

La prima parte del libro è tutta Prog. E fin lì non ho bisogno di lezioni. Nella seconda in effetti c'è un po' di tutto dagli Scooters ai Metamorfosi; dai Numi ai Gatti Rossi che immagino tu sappia chi siano anche senza consultare wikipedia. La mia mail è nel mio profilo (home page in alto a sx).

Anonimo ha detto...

Ciao JJ

scoccia contraddirti sul discorso libro di 'Terzo Grado' ma a dire il vero si parla proprio di prog anni 70 (di beat li in mezzo c'è ben poco, e di quelli che conosco è roba già acida & psych come i New Trolls del 68/69, quindi comunque a prescidere interessante anche per un progsters), avevo letto su facebook dell'uscita e avevo cercato qualche informazione in più e sul blog degli autori

http://giovanipop.blogspot.it/2015/03/Terzogradoindaginesulpopprogressivoitaliano.html

ci sono diverse foto di bustine dei 7' e info varie. I tuoi citati Scooters e Gatti rossi (effettivamente rinomati beat bands anni 60...a leggerli così ti darei ragione anchio e il mio remind sarebbe sui loro dischetti beat scanzonatissimi) lì sono presenti come 'inediti prog', così come altri gruppi che conoscevo come anni 60...
Evidentemente visto che c'è scritto che ci sono tanti inediti, lacche e altre chicche devono aver continuato in sordina nei 70's incidendo cose rimaste inedite e che nessuno sapeva ma che gli autori hanno trovato. Qualche lacca è lì in foto effettivamente. Sembra (giudicando le copertine, e quindi grafica e look dei musicisti) quindi tutta roba o quasi di pop anni 70 (prog, psichedelia, acid rock, hard..) anche perchè qualcuno di quei dischi oscuri li ho sentiti sul canale Youtube di Massimiliano Bruno che li ha postati tempo fa. Bisogna dargliene atto quindi, è tutto prog e decisamente sconosciuto e che (sè di inediti si tratta) nessuno ha mai sentito.
Non vedo l'ora di leggerlo.
Certo che sta Tsunami (che fino a poco tempo fa era solo label di metal pesante) ha già tirato fuori il bel libro sul prog di Mox Cristadoro (immagino l'avrai letto John, è un buon testo con bei riferimenti, anche se con titoli molto comuni, è un autore che stimo molto e che immagino conoscerai bene anche tu) e bissare con questo 'Terzo Grado' è piacevole.
Sulla ristampa son contento, il disco degli Hellua Xenium da quel che si sente nel video su YTube sembra molto valido. Un bel "doom prog"! Leggevo qualche commento fa uno che diceva "Chi vuol cercare l'originale....". Onestamente non l'ho mai visto...e se esce fuori esce a cifre minime di 500/1000 euro. Quindi c'è poco da sperare. Cioè...io mi accontento della ristampa. Poche balle, se non si trova tanto meglio accontentarsi di una fedele ristampa.
Qualcuno ha citato la rarità di quello di Battiato. Con tutto rispetto per il Maestro (e con tutto che è in convalescenza all'ospedale, a proposito, in bocca al lupo, Maestro) quel 45 giri di Battiato è uno scarto fatto quando cambiò etichetta, stessa sorte per le Orme con il loro 45 giri Il profumo delle viole.
Siamo sinceri, rarità a parte, fra quel disco di Battiato e il 45 giri di Lydia et Hellua Xenium (che se la giocano al fotofinish per rarità) non ci sono paragoni. Insomma se di mito e di aurea attorno ad un disco bisogna parlare nel mondo del collezionismo secondo me non ci sono paragoni. Poi ok, de gustibus, ma quel disco di Battiato sarà anche una chimera ma non è sto gran chè. Offendo qualcuno? Spero di no. Ciao. Marco

JJ ha detto...

Sul valore del libro, e sugli autori Bruno (che mi ha scritto ieri) e Alessio (che conosco da quando aprì la beat Boutique), non si discute. Anzi, sarà sicuramente un lavoro eccellente, visto l'enorme lavoro di recupero storico che hanno svolto. Che poi, ripeto, che la maggioranze dei gruppi nella seconda parte siano Prog, su questo ho molti, ma molti, dubbi.

In ogni caso,la scheda su Diluvio" è qui:
http://classikrock.blogspot.it/2012/11/lydia-e-gli-hellua-xenium-diluvio.html

Mmasimo ha detto...

Salve a Tutti, sono il coautore del libro "Terzo Grado - Indagine sul Pop Progressivo Italiano". Grazie John per avermi segnalato questo post. Mi fa piacere che già alcuni abbiano ben accolto il nostro libro e il 45 giri "Diluvio" degli Hellua Xenium ad esso allegato. Grazie davvero.

In merito alla ricerca che sta destando tutto questo interesse, posso assicurarvi che è incentrata principalmente sul pop-prog oscuro degli anni '70 (psych, underground, hard rock, pop, cosmic, funky). Si è vero, ci sono gruppi nati nel periodo beat ma perlopiù si tratta di inediti registrati dopo - negli anni '70 - quindi catalogabili come pop-prog. Inoltre abbiamo posto molta attenzione a 45 giri mai menzionati in altri testi del settore e qunque conosciuti da pochi appassionati proprio per colmare una lacuna. Di beat puro anni '60 credimi che c'è davvero poco (giusto il beat psichedelico oscuro). Si preannuncia quindi come una ricerca inedita sul pop ultra-minore italiano da fine anni '60 a fine '80 che andrà ad affrontare e menzionare dischi mai citati anche in altri siti e libri sul fenomeno prog e dintorni. Ad esempio gli Orion sono prog nella maniera dei Supertramp, gli Exodus prog con un 45 giri sconosciutissimo, Big Band è prog, Hata-Isi psichedelia underground particolare ma uscita nel 1972, Tilt pop underground bizzarro e via discorrendo.

Spero quindi di aver risposto con chiarezza a tutti coloro che si domandavano su questa ricerca.

Cordiali saluti.

Massimiliano Bruno
Alessandria

https://www.youtube.com/user/mmasimo/videos

JJ ha detto...

Perfetto Massimiliano. Allora vi aspettiamo al varco. Ti scrissi che il libro aveva suscitato interesse, e, come vedi, è vero.

Sulla seconda questione, come in molti già sanno, la mia visuale del "prog italiano anni 70" non è solo stilistica e musicale, ma anche storica, sociale e politica: un'analisi che sono stato il primo a portare avanti quasi otto anni fa su Classic Rock, e poi è diventata un libro per Giunti Editore.

Non so ancora se e quanto il vostro libro includa questi aspetti per me essenziali ma conoscendovi per autorevolezza, passione e serietà, sono sicuro che molte delle sue preziose informazioni potranno aprire la strada a nuove prospettive.

Enrico ha detto...

Lo prenderò, curioso per il 45giri e in generale per gli argomenti..ma ho dovuto saperlo qui dell'uscita quando aspettavo messaggio mail da Massimiliano... partiamo male... va be'

Enrico V.

UGO ha detto...

ciao john dopo svariate ricerche son riuscito a trovare questo "monolite" come lo chiami tu del prog italiano!adesso cerco quello di LYDIA il primo magari tu stesso potresti aiutarmi nella sua ricerca! son riuscito a spuntarlo a quell'asta che tu stesso mi indicasti l scorsa settimana al prezzo di e.250 tondi tondi!in realtà l'asta si è chiusa a 253 ma ilvenditore non solo mi ha tolto i tre euro ma mi ha pure omaggiato della spedizione con racc.ta 1!è una copia ex+ come vinile mentre come copertina direi quasi un near mint o comunque diciamo è un disco ex+/ex+ per cui mi ritengo soddisfatto!ora gradirei sapere quanto si aggira la valutazione del primo singolo di lydia quello del 73 visto che il secondo lo ricevero come ristampa col libro di MASSIMO/ALESSIO a breve!grazie JOHN e BUONA PASQUA UGO

JJ ha detto...

"Invocazione / Guai a Voi" credo si assesti Mint sui 350/450, ma se qualcuno ha notizie più precise, ce lo faccia sapere.

Per quanto riguarda invece "Diluvio / Conoscevo un uomo", per me resta arroccato sui 1500/2000 mint.
So che qualcuno non è d'accordo, ma io non vedo perché no.

Buona Pasqua a tutti.

Simone ha detto...

Ciao...se c'è qualcuno che è interessato io ho un Diluvio NEAR MINT da vendere...Fatevi vivi!

ugo ha detto...

ma come SIMONE hai DILUVIO originale e poi non riesci a trovarmi quello della BOTTEGA? dai impegnati che sto aspettando ugo

ugo ha detto...

JOHN ti chiedo una cortesia che poi resta un regalo per me sulla scheda degli SCORPYO potresti aggiungere la foto del retro copertina di LYDIA + il disco stesso cosi giusto per vedere il colore e l'etichetta? grazie ugo

JJ ha detto...

IO sono interessato, ma quanto vuoi? Scrivimi privatamente.

Simone ha detto...

Ugo...non so che dirti! Quello che cerchi tu non sono ancora riuscito a trovarlo!!!! Ma ci sto provando e non mi sono dimenticato di te :)

JJ...ti ho scritto....

Simone ha detto...

A 1800 euro lo vendo...fatemi sapere...

Simone ha detto...

1500 ultimo prezzo...interessa a qualcuno?

Anonimo ha detto...

1500? Argh!
Io mi affido con 33 euro a prendermi la ristampa ufficiale di Lydia e gli Hellua Xenium e anche un libro che da quel che vedo sembra proprio ricco di curiosità! Abbiate pazienza ma far ingrassare certi venditori che sparano cifre insensate non mi sta bene! Innocenzo

UGO ha detto...

ok innocenzo capisco il tuo punto di vista ma se fossi un vero intenditore ed esperto di prog italiano capiresti che SIMONE oltre ad essere un eccellente "trovatore" di rarità io lo vedo come uno che ai tempi della corsa all'oro cercava pepite e posso assicurarti che di "pepite" ne ha trovate e questa è quella più rara e luminosa!poi anche io mi son prenotato una copia del libro con allegato il 45 giri ma da qui dire "sparare cifre folli"lascia capire che non sei esperto nè di rarità nè tantomeno del valore monetario di certe rarità!questo singolo ha raggiunto tranquillamente la quotazione sui 2000 euro e il ns.GURU JOHN te lo può confermare per cui 1500 euro mi sembra una cifra piu che onesta considerando che il disco è pure messo non bene ma benissimo!io faccio il tifo per simone e spero che possa recuperare il massimo da questo cimelio del 1974! a risentirci UGO

Anonimo ha detto...

Dico solo che preferisco prendermi la ristampa + il libro che mi pare interessantissimo, spender li 33 € ...e non regalare a nessuno uno stipendio intero. Non sono un feticista ma un appassionato, ben vengano ristampe come questa e libri così che servono a colmare lacune in collezioni e a dare info su certe bands. Il disco può valerne anke 10.000, io non li spenderei mai! Poi mi fa piacere anche te che concordi x questo libro, ho già ordinato oggi e nn vedo l ora che esca. Ciao ! Innocenzo

Simone ha detto...

INNOCENZO...
un conto è dire che tu non spenderesti mai 1500 euro per un disco, un altro è dire "ma far ingrassare certi venditori che sparano cifre insensate non mi sta bene!"

UGO...
Grazie per il supporto :)
Guarda sto facendo il possibile per trovare il disco che cerchi ma è davvero difficile!!!

...e comunque Lydia l'ho venduto 5 giorni fa...

ugo ha detto...

sei un grande SIMONE son certo che prima della mia dipartita(spero il + tardi possibile)riuscirai a trovarmelo!hai trovato DILUVIO è lecito che io ci speri poi lo so che è difficile ma tu ci sai fare lo so! pazienza aspetterò!!!intanto prova a trovarmi il primo di LYDIA(visto che hai trovato il secondo!) a quanto lo hai venduto?se vuoi dirlo ovvio!

Simone ha detto...

Ciao a tutti, ho anche Scorpyo - Destinazione Infinito da vendere. Lo faccio a 150, cioè la metà circa del suo valore, date le ultime vendite, perchè non ha la copertina perfetta. Nessuno strappo e scritte enormi. Ha solo dei residui di nastro adesivo ai lati ma che non danno particolarmente fastidio e un numero scritto in piccolo, il disco invece tutto ok...se c'è qualcuno interessato può lasciare la sua email e gli rispondo

Simone ha detto...

Alla fine Scorpyo l'ho messo su ebay a 1 euro...se siete interessati puntate :)
http://www.ebay.it/itm/SCORPYO-Destinazione-Infinito-45-giri-7-Psych-Rock-Prog-Italy-Radio-Records-/221770705337?pt=LH_DefaultDomain_101&hash=item33a29069b9

Simone ha detto...

@ Luigi60
l'ho venduto poi a 1800 quindi si...in Italia c'è qualcuno disposto a spendere queste cifre

ugo ha detto...

ciao simone sono ugo bottega a parte x quello di lydia(il primo) ho qualche speranza? ciao ugo

UGO ha detto...

ciao john appena potrai modifica "SKORPYO" in "SCORPIO" ciao UGO

JJ ha detto...

Semmai in SCORPYO, che è il nome corretto.Grazie.

Anonimo ha detto...

Finalmente sono riuscito ad ottenere una copia di questo 45 giri, sono davvero contento!
Davide

ugo ha detto...

io lo trovai nel periodo pasquale adesso cerco il primo di lydia che è ugualmente raro forse piu!

Anonimo ha detto...

Cerco ancora Chetro & co... Se qualcuno può fornirmene una copia, la mia mail è all4kronos@gmail.com
In generale, se qualcuno vuole vendere lp originali, mi scriva pure.
Davide

JJ ha detto...

@Davide
Io ho da dar via Maxophone, Città Frontale, Trip "Atlantide", Il Volo "Essere" e PFM "Photos of ghosts". Tutti mediamente VG++/EX a parte Atlantide che è VG+/VG+.
... se ti interesssano...

Anonimo ha detto...

@John ti scrivo privatamente in questi giorni e ne parliamo, magari anche solo per fare due chiacchiere.
P.s. Il 45 giri degli Scorpyo l'ho acquistato a 160 euro, credo di averlo pagato il giusto.
Davide

J.J. JOHN ha detto...

Dipende dalle condizioni. Diciamo che lo hai pagato come un esemplare VG++, considerando che oggi un Mint passa a 250 / 300 euro. Comunque "adesso è tuo" e il resto non conta :-)
Chi cerca invece "Diluvio / Conoscevo un uomo" del Lydia Et Hellua Xenium, si prepari a sborsare almeno 10 volte tanto. Se lo trova.

Anonimo ha detto...

@ john Oh, certo, me lo tengo ben stretto! :)
Piccola considerazione: sono nel giro del collezionismo da poco, posso considerarmi tranquillamente un buon amatore, eppure "Visioni" l'ho trovato con relativa facilità.
Non è così raro come credevo, forse?
Davide

JJ ha detto...

Beh, diciamo che un disco raro non si trova con "relativa facilità". Nel senso che: o hai una fortuna sfacciata, o il portafoglio a fisarmonica.

Anonimo ha detto...

Direi, allora, che ho avuto una fortuna sfacciata!
Per quanto riguarda il portafoglio a fisarmonica, mi sa che siamo ancora a livello di work in progress..
A proposito di prezzi, ieri è stato battuto all'asta su Ebay il 33 giri dei De De Lind a 1406 euro, e quello dei Fourth Sensation a 2164 euro.. Mamma mia!
Davide

ugo ha detto...

onestamwente negli ultime tre anni il 45 degli SCORPYO sarà passato almeno 5 volte sulle aste di EBAY per cui definirlo raro beh ci sto ma non certo MEGARARO o IPERMEGARARO o ULTRAMEGARARO qualsivoglia definirlo!
a differenza di quello di LYDIA(IL PRIMO) che ho visto passare solo due volte per non parlare di quello della BOTTEGA DELL'ARTE la cui unica copia(purtroppo)mi son visto sfuggire x colpa di quel maledetto giapponese che se la aggiudico per la cifretta di "soli" 400 EURO!
ripeto il concetto: premesso che l'originale ha tutto un altro fascino(benchè sia perlomeno un VG+ altrimenti non avrebbe senso)questi dischi perderebbero la loro nemesi di OGGETTI RARI ED UNICI e smetterebbero di essere alla portata solo di alcuni ma di tutti noi se solo qualche etichetta più accorta ed intelligente se li mettesse a ristampare!e non mi parlassero di diritti o che debbono passare almeno 40 anni dalla loro pubblicazione son tutte sciocchezze altrimenti perche tanti dischi prog usciti addirittura alla fine dei 60's son stati ristampati(ad eccezione di quello dei FI+OURTH SENSATION) e sono li negli scaffali a partire da 20 euro e son pure belle ristampe da 180 gr,ciascuna!quindi cari discografici alzate le chiappe e ristampateci tutti quei singoli rari che fanno discografia nel prog italiano.APOLOGIA LUPI/OFFICINA MECCANICA/LE ESTENSIONI/LA BOTTEGA DELL'ARTE/LYDIA E GLI HELLUA XENIUM/SCORPYO/LE AQUILE/BIG BAND/BLACK SOUND e mi fermo qui sennò la lista sarebbe infinita........ugo!

jj ha detto...

Perché Ugo?
Seondo te la Gioconda di Leonardo o un qualsiasi originale di Andy Warhol perdono "la loro nemesi di OGGETTI RARI ED UNICI" nel momento in cui vengono clonati? No, ovviamente.
Succede invece, a volte, con i dischi del prog italiano. Ma non è un mistero. E di questo ne ho già parlato nel mio articolo "strategie del desiderio" che, chi vuole, può leggere qui.

http://classikrock.blogspot.com/2009/05/cacciatori-di-prog-parte-1.html

Anonimo ha detto...

Beh, a questo punto, si potrebbe inaugurare un post in cui ognuno racconti il suo "colpo" collezionistico, e in che modo ha ottenuto quel pezzo (mercatino, contrattazioni estenuanti, botta di... fortuna!)!!
Davide

ugo ha detto...

grazie john ho letto il tuo articolo!ci son cose del tuo sito che ancora non son riuscito a leggere e questa era una di quelle.
unica domanda che ti vorrei porgere è questa?
riguardo la ristampa di un disco qual'è la normativa vigente?
in altre parole una casa discografica quali dettami deve seguire prima di fare una ristampa?è vero che debbono passare almeno 40 anni per acquisire il diritto per poter ristampare un disco?
quali e quanti ostacoli si pongono tra la label originale e quella della ristampa?sarei curioso di capirne qualcosa in piu e credo solo tu lo possa sapere grazie in anticipo ugo

Anonimo ha detto...

Provo a risponderti io.
Se la casa discografica è la stessa (o la proprietaria subentrata) di quella che ha pubblicato il disco, può, nella maggior parte dei casi, ristampare quante volte vuole quel tale disco.
Ci possono essere problemi con dei marchi (per esempio la Jolly non ha potuto usare per diversi anni il marchio Jolly, oppure Mike Vernon, il fondatore della Blue Horizon non può usare in determinati paesi il marchio originale Blue Horizon). Però sono eccezioni.
Ci possono essere anche problemi di contratti che prevedono la ristampabilità di un tale disco. Che ne so, un contratto che prevede che un disco di Paul Simon, che è proprietario dei suoi master, che sia dato in licenza alla Sony per quindici anni e poi si rinegozia tutto.
Se la casa discografica è invece una piccola casa dedita alle ristampe, e credo tu intendessi questo, deve acquisire la licenza da chi detiene i diritti sui master.

Anonimo ha detto...

Continuo.

Ci possono anche essere richieste da fare all'editore/editori delle canzoni subordinate comunque all'ottenimento della licenza.
Nel caso siano passati cinquant'anni, non esatti ma dell'anno completo - ovvero un disco uscito il 3 gennaio 1965, sarà libero il 1 gennaio 2016 - allora chiunque può pubblicare un tale disco o una raccolta di canzoni stando molto attenti che la casa discografica originale non abbia pubblicato qualche Copyright Extension Record. Ti faccio qualche esempio: se vai in qualche negozio di dischi fornito, se lo trovi, vedrai molte edizioni con le canzoni dei primi dischi di Bob Dylan, Johnny Cash, Joan Baez e così via. Questo soprattutto all'estero, in Italia ci si scatena digitalmente: su Spotify trovi centinaia di registrazioni di Modugno, Morandi, Celentano, Carosone eccetera tutte antecedenti al 1965 e quindi libere.

Anonimo ha detto...

Insomma se vuoi ristampare il primo album di Bindi e aggiungerci tutte le bonus trac che vuoi del 1958/1964 fai pure, con due avvertenze: non puoi usare rimasterizzazioni successive (ecco perché spesso nei CD di artisti con carriere lunghe, compare il Copyright "remastering 2000" per esempio) e soprattutto non puoi usare le copertine originali, quelle non scadono.

Questo se uno vuol fare le cose in regola, poi c'è chi fa come gli pare con artisti che non hanno preso mai soldi dalle riedizioni dei loro dischi, major che non si sono accorte di avere in catalogo artisti pluriristampati da altri (una volta avevo progettato per la CNI un album che si chiamava Fuori Area con pezzi di Stratos, indovinate un po', senza gli Area, beh non sono riuscito a convincere la BMG che il singolo Numero Uno di Stratos era roba loro). Siccome non sanno dove stanno i master oppure lo sanno ma costa 3000 euro tirarne fuori uno e lavorarlo, preferiscono dire che non è roba loro.

Ho buttato giù qualche riga così, se ti serve qualche informazione più precisa chiedi pure cercherò di essere più preciso.

Ciao
Michele Neri

Anonimo ha detto...

Dimenticavo una cosa importante

I diritti degli artisti e degli autori vanno invece pagati sempre. La scadenza di quelli d'autore mi pare siano 70 anni (o 50) dalla morte dell'avente diritto. Però su questo ci sono stati cambiamenti recenti e non sono aggiornato. Però la SIAE va pagata su ogni copia, la licenza no.

Anonimo ha detto...

Qui posso rispondere io. La scadenza del diritto d'autore avviene dopo 70 anni dalla morte dell'avente diritto, ex art. 25 Legge 633/41, come modificato in applicazione della Direttiva 93/98/CEE.
Davide

ugo ha detto...

grazie dr.neri peccato che il singolo della BOTTEGA sia uscito solo nel 74 e pur avendo "solo" 41 anni non ha ancora maturato il diritto(50 anni) per la sua ristampa!ne approfitto invece per segnalare altri due singoli(che però stavolta alla faccia della sfortuna)son riuscito a trovare davvero bellissimi!
si tratta di:
1)le macchine per sognare anno 71 titolo"mi è cascato addosso" parte 1/2 e...
2)music operation "look around" che a dispetto del titolo è sì cantato in inglese ma si tratta di un gruppo veneto provate ad ascoltarli entrambi su YOUTUBE e ditemi se non sono fantastici! il primo è del 71 e l'altro del 73 uno su etic.fonit-cetra e l'altro su carosello (sempre della fonit-cetra).