The Damned: Machine gun etiquette (1979)

the damned machine gun etiquetteSERIE: I preferiti di John

Facciamo un salto nel 1979 quando il Punk è già nato da tre anni, per celebrare uno dei più bei dischi in assoluto del movimento inglese: "Machine Gun Etiquette" dei Damned.

Il suo sound è già leggermente avveniristico rispetto al primordiale Punk Rock del 1976 (molte parti sono già decisamente "Goth"), ma la garanzia di qualità risiede nel fatto che il gruppo che lo esegue è uno dei capisaldi assoluti del genere.

I Damned nascono di fatto nel 1976 dopo un anno di gavetta. Il loro primo chitarrista Tony James è già stato nei leggendari "London SS" in cui militò occasionalmente anche il batterista Rat Scabies (che a sua volta presentò al gruppo il bassista-chitarrista Captain Sensible).

Il cantante Dave Vanian fu preferito a Sid Vicious come frontman del gruppo.

the damned machine gun etiquette 1979La leggenda vuole che loro fossero stati il primo gruppo a pubblicare un 45 giri PUNK per un'etichetta indipendente (l'eccellente "New Rose" per la "Stiff Records").

Con Brian James, poi sostituito dal bassista Aldasair "Algy" Ward, i Damned pubblicano i primi due album a matrice decisamente Punk Rock nel 1977, ispirandosi agli Stooges, agli MC5 e massacrando almeno un brano storico dei Beatles.

the damned machine gun etiquette 02Accompagnano Marc Bolan nella sua ultima tournèe nel 1977 e, dopo un anno di intensa attività live (1978) danno vita al loro capolavoro.

"Machine Gun Etiquette" non a caso è quasi un tributo alle "Garage Bands" americane degli anni '60 (ricordate?), sospeso tra l'aggressività del 1976 e la nuova immagine Gotica che si sarebbero dati in capo a un paio d'anni.

Il disco esce il 2 novembre 1979 per la Chiswick Records lasciando stupefatti fans e critici.

Le atmosfere sono cupe e le tinte forti. Il suono dell'organo Farfisa espanso ai massimi delle sue possibilità timbriche viene inserito perfettamente a supporto di una già affiatatissima band.

In questo senso è sintomatica la diadicità tra le due aperture di facciata: "Love Song" da una parte e la straordinaria "Plan 9 Channel 7" dall'altra. Se proprio ci tenete, quest'ultimo pezzo è uno dei miei favoriti in assoluto di tutto il Punk.

Non da meno sono poi "I just can't be happy today" e il classico "Smash it up": il resto dell'album è tutto all'altezza dei brani migliori.

the damned machine gun etiquett04Ho parlato troppo a lungo. Non vi rimane che correre a procurarvi questo diamante della musica Punk ed ascoltarlo mille volte: vedrete che mi darete ragione!

I Damned sono vivi e vegeti ancora oggi anche se un po’ più calmi e rimaneggiati. La loro professionalità è tuttavia invariata e lo "spirito" di allora è ancora vivo.

Lunga vita ai Damned e… massimo rispetto.

10 commenti :

V i k k ha detto...

"new Rose" e' fantastica come "smash it up"...

...direi che e' doveroso parlare anche di quei genialoidi dei DEAD BOYS (il mio gruppo garage-punk preferito)

PS il 17 ci sei per un drink in quel di Milano?

JJ ha detto...

I Damned erano già più raffinati, ma i "Dead Boys" erano completamente pazzi! "Search and Destroy" e "Sonic reducer" sono brani essenziali per capire il Punk! Quasi quasi ne faccio un post... dopo gli Stranglers, ovviamente.
PSS: Il 17 ottobre dici? Certo che ci sono, ci mancherebbe. Dimmi dove, anzi, diciamolo a tutti. Abbraccio. JJ

V i k k ha detto...

ci sentiamo in privato per lo scambio di contatti magari organizziamo un bell'apperitivo al bar zucca in piazza duomo che mi piace tanto ed è pure economico (almeno x me)

spitz al cynar arrivo ;)

Anonimo ha detto...

Ciao, sono LUCA MURUROA, ed ero al Cinema Orfeo di Milano,il 30 aprile 1980, quando i Damned suonarono quasi tutto l'ultimo LP,
"Machine Gun Etiquette" appunto.
Il più bel concerto della mia vita, persino meglio dei CLASH a TORINO (prima volta in Italia IN ASSOLUTO)il 3 giugno 1980.
Di entrambi i concerti (quello dei CLASH addirittura gratis) ho ancora i posters, molto belli.
PS I DAMNED (fino al 1984) restano uno dei miei 5 gruppi preferiti!
Sul sito lostinaforest.com c'è uno che possiede la registrazione dei Damned a Milano 1980, sto cercando di capire se...
Saluti da Torino
LUCA MURUROA

JJ JOHN ha detto...

Ciao Luca.
Io me lo sono mancato, quel concerto anche se all'epoca abitavo a 100 metri dall'Orfeo. Merda. In compenso ho visto i Sex Pistols a Londra. I Clash due volte. Un massacro.
Non ho capito bene il finale della mail, ma mi risulta che qualche bootleg ci sia. Mi informo e se so qualcosa te lo dico.
Certo è che "Machine Gun Etiquette" è stato in qualche modo la "nobilitazione" del Punk: un salto di qualità che solo pochi hanno saputo portare avanti con classe e convinzione.
Nel frattempo prova a cercare qui:
http://hangoverhard.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

Ciao John, sono Luca Mururoa.
Scusa il ritardo nel risponderti, ma sono senza Internet, al momento...
Ho guardato sul sito che dicevi, non mi sembra ci sia Damned MI 1980,
mentre Lostinaforest n on mi ha risposto (sarà ancora attivo ?)
Sto proponendo i miei ricordi dei DAMNED all'Orfeo a CLASSIX (se li pubblicano)e dei Clash a TO- 3 Giu 1980 al sito RUDE BOY (idem).
Comunque, stammi bene, come tutti i coetanei... e viva sempre il ROCK
ed il Punk!
A presto
LUCA MURUROA

JJ JOHN ha detto...

Grande Luca... io se posso vado a vederli l'11 maggio a Milano!!!

Anonimo ha detto...

Ciao JJ, sono Luca Mururoa.
Se mai ti fosse(ro) sfuggiti...

http://noiseaddiction2.blogspot.it/2014/09/damned-italy-1980.html

Saluti.

J.J. JOHN ha detto...

Mio Dio, che nostalgia!
Grazie Luca!

Anonimo ha detto...

Ciao JJ, come ti va?

E' un piacere 'passare la dritta'
a chi ne capisce di Rock in senso ampio.
Saranno gli anni che passano ma, davvero, pur sforzandomi, non riesco a farmi piacere il 90%
del 'Rock' uscito dopo...il 1985
(potrei persino dire 1982...)
Motivi? Gli ultimi anni 'pre-digitali' furono dominati da un Rocchetto che già allora non mi piaceva (ad es. l'Hair Metal, MY GOD!). Poi subentrarono i nuovi 'modi' di registrazione, amplificazione, filtraggio, pompaggio etc.ed il 'SUONO' del ROCK...morì.Perchè DEVE essere un poco imperfetto, in larsen, o ruspante, o... qualunque cosa fuorché 'sta pappa che è sempre precotta.

E così mi godo questa registrazione, con un po' di EQ
e STEREO 3D non è poi così male.

La jam finale! Grande Cpt. SENSIBLE!

Se possono interessare, ho sempre le mie recollections riguardo al concerto, sia in italiano che in inglese...

Ciao.

LUCA

PS: vado perché qui alla Casa di Riposo 'Malcolm Owen' (lol, scherzo!)è l'ora del 'Pogo del Dottor Gibaud', strettamente sotto controllo medico...
Dice che fa bene alla schiena...