Il miglior album di Prog italiano del 1974:
Ha vinto Caution!

Non c’è alcun dubbio!
Su 33 albums votati e con un distacco di oltre il doppio dei voti dalla seconda posizione, il miglior album del 1974 è “Caution! Radiation area” degli Area che ottiene la bellezza del 18,49% dei consensi, risultando il preferito dal 50% dei lettori.
Un plebiscito.

Il trionfo di “Caution” è il segno che nessuno ha voltato le spalle al gruppo più radicalmente progressivo d’Italia, anche nel momento in cui molti altri stavano già proponendo altri sentieri musicali. E non solo.

I votanti hanno decisamente punito tutti quei gruppi che avevano palesato tendenze esterofile (Acqua Fragile, Ibis, Uno) o coloro che si allontanavano sempre più dal Prog primigenio a vantaggio di una musica più immediata o didascalica (Le Orme, Il Volo, Delirium ecc...).

Ulteriore conferma di questa affezione per la radicalità e la sperimentazione, è il netto secondo meritatissimo posto di Juri Camisasca (lontano da Caution ma col 9,17% dei voti) e il terzo di Battiato col suo "Clic" (7,04%).
Il che significa, un trionfo per la Cramps e la Bla Bla.

Stabilito dunque che “chi osa vince”, a difendere invece il lato più Rock del Progressive ci sono i neonati “Biglietto per l’Inferno” che occupano da soli il quarto posto (6,06%).

A completare la top ten infine, una straordinaria mistura di avanguardia e tradizione, rappresentata da sei formazioni di enorme valenza, di cui cinque parificate da una manciata di centesimi (QVL, Perigeo, Arti e mestieri, Pierrot Lunaire, Dedalus) e un po' più distante, gli Opus Avantra, che evidentemente hanno pagato lo scotto della loro sofisticata cerebralità.

Sotto i primi dieci, incontriamo in un decrescere di preferenze, dapprima gli utimi segnali di convivenza tra freak e rock (PFM e Aktuala).
Successivamente, una triade di gruppi sospesi tra derivatività e contaminazione (Alusa Fallax, Ibis e NT Atomic System) e infine, tutta quella serie di artisti i cui tentativi di modernizzazione del loro linguaggio riuscirono solo in parte: Volo, Sensation’s Fix, Samadhi, Le Orme e Cincinnato (circa 1,15% delle preferenze).
Dopo quest’ultimo gruppo, si scatta al purgatorio dei centesimi.

Senza alcun voto rimangono i Sensation’s Fix di “Portable madness”, Alberomotore, Antonius Rex, Salis, Madrugada e Ram/Monteduro: tutti dischi che, o per ripetitività o per eccesso di autoralità, sono stati snobbati dal pubblico, oggi come allora.

Personalmente condivido in pieno le scelte dei lettori.
Diciamo che mi avrebbe fatto molto più piacere vedere premiato con un terzo posto il coraggio dei Dedalus, ma a volte occorre ammettere che non tutti gli ascoltatori sono così ricettivi alle provocazioni estreme.
Qualcosina in più avrei tributato anche a Delirium III e all'Isola di niente della Pfm, a cui però avete nettamente preferito il live americano.
Per il resto, mi sembra che abbiamo dipinto un quadro più che attendibile.

Un grazie davvero a tutti per aver contribuito a questa classifica.
Senza di Voi, Classic Rock sarebbe un sito qualsiasi.
Ma non lo è!

1 AREA Caution
18,49 %
2 CAMISASCA La finestra dentro 9,17
3 BATTIATO Clic 7,04
4 BIGLIETTO PER L'INFERNO Biglietto per l'inferno 6,06
5 QUELLA VECCHIA LOCANDA Il tempo della gioia 5,89

PERIGEO Genealogia 5,89
7 ARTI E MESTIERI Tilt 5,56
8 PIERROT LUNAIRE Pierrot lunaire 5,40

DEDALUS Materiale … 5,40
10 OPUS AVANTRA Introspezione 3,44
11 PREMIATA FORNERIA MARCONI Live In U.S.A 3,27
12 AKTUALA La Terra 2,78
13 IBIS Sun supreme 2,45
14 ALUSA FALLAX Intorno alla mia… 2,62

N.T. ATOMIC SYSTEM Tempi dispari 2,62
16 VOLO (IL) Il Volo 1,64
17 SENSATION'S FIX Fragments of light 1,47
18 SAMADHI Samadhi 1,31
19 ORME (LE) Contrappunti 1,15

CINCINNATO Cincinnato 1,15
21 PREMIATA FORNERIA MARCONI L'isola Di Niente 0,33
22 ACQUA FRAGILE Mass media stars 0,82

FRANCO MARIA GIANNINI Affresco 0,82

MURPLE Io Sono Murple 0,82

PROCESSION Fiaba 0,82
26 BAMBIBANDA E MELODIE Bambibanda e melodie 0,65
27 SAINT JUST La Casa del Lago 0,49

UNO Uno 0,49

GIOMBINI Trans Vita Express 0,49

BATTISTI Anima latina 0,49

DELIRIUM Delirium 3 0,49
32 OSANNA Landscape of Life 0,33
33 ORME (LE) In concerto 0,16
34 ALBERO MOTORE Il grande gioco

ANTONIUS REX Neque Semper

MADRUGADA Madrugada

REALE ACCADEMIA DI MUSICA Adriano Monteduro

SALIS (Antonello) Seduto sull'alba…

SENSATION'S FIX Portable madness

GLI ALTRI SONDAGGI DI CLASSIC ROCK LI POTETE VEDERE QUI

31 commenti :

Regolo ha detto...

Acc...in ordine di preferenza...mi metti un po' in difficoltà.

Diciamo:

1)AKTUALA -LA TERRA
2)AREA - CAUTION RADIATION AREA
3)MARCELLO GIOMBINI/ENZO BARBARINO - TRANS VITA EXPRESS
4)JURI CAMISASCA - LA FINESTRA DENTRO
5)BIGLIETTO PER L'INFERNO

Prendila a beneficio d'inventario eh.

radiocodaritorta ha detto...

1) Area - Caution Radiation Area
2) PFM - Live in USA
3) Arti e Mestieri - Tilt
4) Aktuala - La Terra
5) Pierrot Lunaire - Pierrot Lunaire

Anonimo ha detto...

1 - Area Caution
2 - PFM Live In Usa
3 - Il Volo Omonimo
4 - Biglietto per l'Inferno Omonimo
5 - NT Atomic System Tempi Dispari

Classifica un po' banale, lo so. Ma nel 1974 ascoltavo Mahavishnu e Deodato, Chick Corea e Gino Vannelli (e Spectrum di Billy Cobham!)... e sempre meno musica italiana.
Ezio

sam-56 ha detto...

1-area:caution...
2-quella vecchi locanda:il tempo...
3-perigeo:genealogia
4-P.F.M.:live in USA
5-Juri Camisasca:la finestra dentro

Andrea ha detto...

Ecco la mia...

1.Juri Camisasca
2.Biglietto Per L'Inferno
3.Procession
4.Quella Vecchia Locanda
5.Samadhi

Ciao J.J.

URSUS ha detto...

1 JURI CAMISASCA
2 AKTUALA
3 AREA crac !
4 PIERROT LUNAIRE
5 OPUS AVANTRA

taz (completa) ha detto...

Ciao....

1-Area
2-Quella vecchia locanda
3-Pierrot lunaire
4-Biglietto per l'inferno
5-Ibis
6-Battiato
7-Perigeo
8-Samadhi
9-Bambibanda
10-EAPoe.........così mi sento meglio grazie e ciao

Anonimo ha detto...

1) Area - Caution Radiation Area (questo per me rimane uno dei picchi più alti in assoluto raggiunto dal rock nostrano nei 70)

2) Dedalus - Materiale per....
(album tra i più ostici, ma geniale, coraggioso e molto in linea con la Controcultura nostrana del 1974)

3) Battiato - Clic (altro disco ostico ma che ben rappresenta la genialità del "cantautore" più folle che abbia attraversato la ns. penisola)

4) Camisasca - La finestra dentro (folle, visionario, sofferente, introspettivo....altro grande cantautore nostrano)

5) Perigeo - Genealogia (sarà solo jazz-rock fusion, ma i nostri ci mettono del loro con quel tocco di mediterraneità che rende il lavoro personale ed altamente godibile)

6) Opus Avantra - (altro coraggioso tentativo di realizzare qualcosa di nuovo)

Questi primi 6 per me rappresentano degli album che sono in grado di non sfigurare nei confronti con i "big" anglo-american-teutonici....

Qualche gradino sotto:

7) Arti e Mestieri - Tilt (gruppo dalla grande tecnica)

8) PFM - Live in USA (la pfm live è veramente grande....splendido l'ultimo pezzo con un grande Mussida)

9) Osanna - Landscape.....(a tratti si può ancora intravedere la grandezza del gruppo napoletano)

10) IBIS - Sun supreme (disco Yessiano ma assolutamente ben suonato e ben cantato....con un grande Parnell alla batteria)

alex77

Pilota Spaziale ha detto...

1) Franco Battiato - Clic
2) Juri Camisasca - La Finestra dentro
3) Area - Caution
4) PFM - L'isola di niente
5) SENSATIONS' FIX - Fragments of light

2112 ha detto...

1)Area: Caution Radiation Area
2)Pierrot Lunaire:Pierrot Lunaire
3)Perigeo:Genealogia
4)Franco Battiato:Clic
5)Deadalus:Materiale per Tre Esecutori e Nastro Magnetico

Anonimo ha detto...

Hm.. selecting only 5 albums was not easy, and numbering them from first to fifth was.. impossible for me!

1) Area - Caution! Radiation Area
1) Juri Camisasca - La Finestra Dentro
1) Lucio Battisti - Anima Latina
1) Pierrot Lunaire - Pierrot Lunaire
1) Quella Vecchia Locanda - Il Tempo della Gioia

Buon 2010~! =D -- libertan

J.J. JOHN ha detto...

Grazie a tutti voi che avete votato sinora e anche a quelli che mancano ancora all'appello.
Ecco la mia classifica del 1974:

1 - Area
2 - Dedalus
3 - Opus Avantra
4 - Camisasca
5 - Perigeo
6 - Aktuala
7 - Pierrot Lunaire
8 - Battiato
9 - Alusa Fallax
10 - Arti e mestieri

Gianni Lucini ha detto...

Allora, ecco qui:
1 - Caution! Radiation Area
2 - Clic - Battiato
3 - Sensation's fix (Fragments)
4 - Il Volo
5 - Perigeo
6 - NT Atomic System
7 - Ibis
8 - Dedalus
9 - Camisasca
10 - Bambibanda e Melodie

Anonimo ha detto...

La mia scelta per il '74:

-BIGLIETTO PER L'INFERNO,
-QUELLA VECCHIA LOCANDA,
-FRANCO MARIA GIANNINI,
-PIERROT LUNAIRE
-ACQUA FRAGILE
-JURI CAMISASCA
-ALUSA FALLAX
-AREA
-MURPLE
-EDGAR ALLAN POE

Ciao John!
Federico

Giampaolo ha detto...

Ecco la mia classifica:

1) Biglietto per l'inferno
2) Arti + Mestieri
3) Opus Avantra
4) Cherry Five
5) Pfm
6) Battiato
7) Saint Just
8) Pierrot Lunaire
9) Le Orme

poi c'è una sorta di tuttuno:

Alusa Fallax, Edgar Allan Poe, Samadhi, Murple, Area ( Crac è un album importante nella loro storia, ma che trovo troppo sperimentale e poco musicale)

Album mediocri - brutti

Franco Maria Giannini
Laser
Il Volo

Ovviamente l'album dei Cherry Five uscì nel 1976 e quindi non so se in questa classifica vada assimilato questo album.
Ciao e buonanotte e buona domenica!

Anonimo ha detto...

La mia classifica:

1) quella vecchia locanda "il tempo della gioia"
2) alusa fallax "intorno alla mia..."
3) area "caution! radiation area"
4) arti e mestieri "tilt"
5) biglietto per l'inferno "biglietto per l'inferno"
6) edgar allan poe "generazioni"
7) samadhi "samadhi"
8) uno "uno"
9) procession "fiaba"
10) cincinnato "cincinnato"

Marcello

LACI ha detto...

1) CONTRAPPPUNTI - Le Orme
2) La finestra dentro - J.Camisasca
3) Clic - F.Battiato
4) Live in USA - P.F.M.
5) Genealogia - Perigeo

zanza ha detto...

Prima di tutto premetto che ho scoperto questo blog solo da poco tempo e quindi mi stò ancora divertendo a leggere sia le recensioni che i commenti anche di due anni fà. Inutile fare i complimenti al "gestore" per come il blog è strutturato ma sopratutto voglio dire che, contrariamente a quanto pensavo, mi mancavano all'appello almeno una decina di artisti che all'epoca dei fatti non avevo sentito neanche nominare.
Spero di potermi dilungare in altre circostanze sull'argomento. Per il momento relativamente alla classifica non ho mai amato particolarmente le graduatorie e quindi metto tutti sullo stesso piano : Tilt, Caution radiation, Live in Usa, Tempi dispari, Pierrot lunaire

Anonimo ha detto...

La mia classifica :
E.A.POE -- Sono uno di loro --
Arbait .. -- AREA -- I migliori
Darwin -- Banco -- il Vero prog
Biglietto .. -- MAGNIFICI --
Caronte TRIP -- Ho conosciuto Vescovi coi DIKDIK (!!) E' sempre bravo
Latte & Miele

PINO ha detto...

Ciao John, la mia personalissima graduatoria e' (1) PFM: l'isola di niente (2)Quella vecchia locanda:Il tempio della gioia (3)Delirium: TRE (4)DEDALUS: Materiale... (5)Orme:In concerto Saluti PINO SCOGNAMIGLIO

Francesco ha detto...

1-Cauction radiation - Area
2-Materiale... - Dedalus
3-La finestra dentro - Jury Camisasca
4-Genealogia - Perigeo
5-Tilt - Arti e mestieri
6-Tempi Dispari - NT (lo so mi sono appena messo mezzo mondo contro)
7-Sun Supreme - Ibis
8-Clic - Battiato
9-Same - Biglietto per l'inferno
10-Same - Bambibanda e MElodie
BEh che dire mi hanno tutti rapito una parte del mio cuore e ne vorri inserire altri ma non mi va di dilungare la classifica!
Saluti JJ

Riccardo ha detto...

Salve a tutti sono un appassionato di prog soprattutto italiano.. la mia classifica: 1- Area - Caution
2- PFM - L'isola di niente
3- Il Volo - il volo
4- Ibis - Sun Supreme
5- Osanna - Landscape of life
Lucio Battisti - Anima latina non lo metto nella classifica perchè secondo me mal si paragona agli altri album.. un salutto..

piccic ha detto...

Avrei voluto votare, ma purtroppo dei dischi in lista conoscevo pochissimo.

Posso dire, però, che da quel poco che ho ascoltato, gli Area forse gli avrei votati anche io, insieme a Camisasca.

L’unica cosa che mi sento di dire è che sto ascoltando il disco degli "Alberomotore", e lo trovo bello.
Forse non ha molto del rock progressivo, ma la minore originalità "strumentale" è compensata da testi affascinanti, e da intuizioni musicali talvolta inaspettate.

"Le Esperienze Passate", "Colombo" e "Israele" sono canzoni originali ("Israele" poi è decisamente coraggiosa, nel criticare la confusione prospettica del messianismo giudaico, che rischia di prendere la Gerusalemme celeste per un luogo terreno, e tutto questo senza rischiare di alimentare l’antisemitismo; rischio sempre presente).
Per me, insieme ai “Ragazzi dell’Olivo” dei Nomadi, una delle canzoni più riuscite sulla delicata e tragica situazione del conflitto palestinese.

Anonimo ha detto...

Si sembra una classifica più che attendibile....bel lavoro JJ.

Comunque anche a me spiace per i Dedalus....avrebbero meritato di rosicchiare qualche posizione secondo me....però forse è proprio un lavoro troppo ostico per poter raggiungere il cuore di tante persone....

alex77

Ekphrasys ha detto...

Certo che non nominare forse tra i due più gradi album fatti in Italia, e cioè "Anima Latina" di Lucio Battisti ci vuole coraggio, eh? Ma tanto tanto....

Senza nulla togliere agli Area, a Camisasca, ai Delirium, e vattelappesca progressivo italico....

Saluti

J.J. JOHN ha detto...

Si Ekphrasys, ma questo è un sito dedicato uno stile che ha una sua storia e un suo percorso preciso. E Battisti ne è escluso per motivi molto circostanziati.

Se vuoi, di "Anima Latina" abbiamo parlato molto qui:
http://classikrock.blogspot.it/2010/01/lucio-battisti-anima-latina-1974.html

Anonimo ha detto...

1) Landscape of life - Osanna
2) In Concerto - Le Orme
3) Anima Latina - Lucio Battisti

Ekphrasys ha detto...

Il trionfo di cauti in radiation è se mai la riprova della confusione che esiste nel l'italiano su cosa sia progressive... No perché gli area c'entrano col prog come Nino d'angelo c'entra con Lucio dalla!

Ekphrasys ha detto...

E
Come direbbe LUI: LE
ORMEEEEEEEEEEEEEE, LE ORMEEEEEEEE

roberto ha detto...

Ciao Ekphrasys, potresti essere più preciso e spiegare cosa intendi col dire che gli Area col prog c'entrano come Nino D'Angelo con Lucio Dalla?
Nessuna verve polemica, sincera curiosità...
Grazie in anticipo,
Alachetuè!

Paolo ha detto...

Per me ha preso una botta di caldo...