Il miglior chitarrista Prog italiano anni'70

marcello todaroSERIE: CLASSIFICHE E SONDAGGI

INTERVIENE NEI COMMENTS MARCELLO TODARO


Chi ha viaggiato tanto con la mente, con il corpo o col PC, sa che al mondo tutto è possibile.
Finchè siamo dentro ai nostri confini, crediamo sempre di avere in mano la soluzione a tutti gli arcani ma poi, appena allarghiamo un po’ l’inquadratura, tutto assume un aspetto differente

In Italia fai colazione col caffelatte e i biscotti, in Inghilterra con bacon e Heinz beans.
In vacanza i tedeschi cenano alle sei e gli spagnoli a mezzanotte. In certi punti dell'Africa non cenano neanche.
Noi ci danniamo a condire l’insalata con l’olio ultra-vergine e i brasiliani inondano i loro preziosi gamberoni con l'olio di palma.
Nel 1972 la Formula Tre vince il Festival di Rio de Janeiro mentre le nostre Hit Parade premiavano gli Alunni del Sole e la sedicesima raccolta di Fausto Papetti.
Ecco che allora tornano in mente le parole del grande critico dell’architettura moderna Christian Norberg-Schulz per il quale l'agire umano è inesorabilmente influenzato dalgenius loci in cui viviamo o ci veniamo a trovare.
Non c’è da sorprendersi dunque se agli occhi dei giapponesi o dei canadesi (grandi buongustai del prog nostrano), Marcello Todaro rappresenti il top del nostro chitarrismo e non c’è nemmeno da meravigliarsi se sono emerse delle abnormi differenze tra i “play off” a voto nominale (in cui nessuno poteva votare più di una volta) e la fase finale anonima, globale, a voto multiplo e potenzialmente ripetibile.

rodolfo malteseRiguardo a quest'ultimo sondaggio però, più di un osservatore ha avuto la netta sensazione che la finalissima sia stata "pilotata" da una sorta di “cartello del Banco” che ha ripetutamente votato Todaro e Maltese, probabilmente più per affezione al gruppo che non per affinità allo spirito della competizione. Impressione ancor più suffragata sia dalle analisi di flusso, sia dal fatto che nè Todaro, nè tantomeno Maltese avevano precedentemente ottenuto prestazioni di rilievo.
Però... chi può dirlo?
E allora, con spirito salomonico pubblicheremo tutte e due le classifiche lasciando che ognuno tragga le sue conclusioni


Onore comunque a Marcello Todaro che è senza alcun dubbio un eccellente musicista, a tutti coloro che hanno partecipato alla gara e soprattutto a Voi che con attenzione, competenza, affetto e un pizzico di goliardia, tenete alta la bandiera di uno dei più bei generi musicali che l’Italia abbia mai partorito.

Prog on!

FINALISSIMA GLOBALE
(Totale votanti: 384, pari a 603 preferenze)
1-MARCELLO TODARO (Banco del mutuo socorso) - 22,22 %

2-RODOLFO MALTESE (Banco del mutuo socorso) - 17,25 %

3-NICO DI PALO (New Trolls) - 15,26 %

4-FRANCO MUSSIDA (Premiata Forneria Marconi) - 13,60 %

5-PAOLO TOFANI - (Area) - 8,13 %

6-ALBERTO RADIUS - (Formula tre - Il Volo) - 5,80 %

7-BAMBI FOSSATI (Gleemen - Garybaldi) - 5,64 %

8-DANILO RUSTICI - (Osanna) - 4,31 %

9-LINO AJELLO - (Balletto di Bronzo) - 3,15 %

10-MARCO ZOCCHEDDU - (Duello Madre - Osage tribe) - 2,49 %

11-ENZO VITA - (Rovescio della medaglia) - 2,16 %


"PLAY OFF" A VOTO NOMINALE E NON RIPETIBILE

1-FRANCO MUSSIDA (Premiata Forneria Marconi) - 13,82 %

1-NICO DI PALO (New Trolls) - 13,82 %

3-ALBERTO RADIUS - (Formula tre - Il Volo) - 11,38 %

3-PAOLO TOFANI - (Area) - 11,38 %

5-ENZO VITA - (Rovescio della medaglia) - 8,13 %

6-MARCO ZOCCHEDDU - (Duello Madre - Osage tribe) - 7,32 %

6-BAMBI FOSSATI (Gleemen - Garybaldi) - 7,32 %

6-MARCELLO TODARO (Banco del mutuo socorso) - 7,32 %

11-LINO AJELLO - (Balletto di Bronzo) - 6,50 %

11-DANILO RUSTICI - (Osanna) - 6,50 %

11-RODOLFO MALTESE (Banco del mutuo socorso) - 6,50 %

33 commenti :

taz ha detto...

Il popolo ha così votato!!!!...niente da dire se non che....l'altro giorno mi sono riascoltato i primi tre del Banco più UT e Searching dei New Trolls..conclusione?...per me il "chitarrista" (quello che ti fà saltare ai concerti e con i suoi assoli scala il paradiso...) si chiama Nico di Palo....gli altri sono dei buoni chitaristi che "accompagnano" con maestria il loro gruppo...per me i leads-guitars sono altri...ciao...continuiamo con questi sondaggi, alla fine ne uscirà "il super gruppo" del prog italiano...Buon week JJ e tutti.

lenz ha detto...

si certo... con todaro come chitarrista magari... un risotto ci seppellirà.. ;)

Lucio ha detto...

Siete davvero patetici. Se il sondaggio come miglior album è vinto da "Caution Radiation Area" è un trionfo, la meritatissima consacrazione di un capolavoro alternativo. Se invece il sondaggio come miglior chitarrista va al mitico Todaro allora ci sono la combine, il cartello, i voti multipli. Perché invece non vi rendete conto di un semplice fatto? Cioè che se Voi in quanto elite ammirate solo dischi e interpeti complicatissimi e alternativissimi, non significa necessariamente che voi abbiate ragione e gli altri torto. Chi come me ha votato Todaro pensa che non basti arrivare al limite dell'inascoltabilità per essere considerati dei geni: nel primo album Todaro ha proposto delle soluzioni splendide sotto il profilo della creatività, della melodia e dell'emozione pura, senza per questo rinunciare all'ACCESSIBILITÀ. E il sondaggio è il giusto riconoscimento ai suoi meriti. Ci sono solo 2 alternative: o rendersene conto (in primis del risultato del sondaggio, ma più in generale dell'opportunità del blog di non rimanere ristretto a una selezionata cerchia di "puristi") oppure rintanare la testa sotto la sabbia.

J.J. JOHN ha detto...

Lucio, please, keep cool.
Qui nessuno è patetico e nessuno si nasconde o lo farà mai, anzi, di norma è esattamente il contrario.
Ora, al di là dei voti ripetuti - che ci sono effettivamente stati - una delle domande che mi veniva in mente a seguito dei primi commenti (e dell'andazzo che c'è stato prima) è: "ma che cosa avete contro Todaro?"
Perchè mettete in dubbio il fatto che lui possa essere il numero uno?

Personalmente sono fermamente del partito di Tofani ma, francamente, non potrei svilire un artista che ha contribuito a un capolavoro come "Darwin" o, come dici tu, dando la giusta dose di accessibilità al "Salvadanaio".

Comunque, cerchiamo di ragionarci senza sparare ad altezza d'uomo.

lenz ha detto...

uhm... lucio hai dei problemi di digestione a quanto vedo.. ;)

dovic86 ha detto...

A me va bene che abbia vinto Todaro, per me poteva vincere anche Ringo Starr! Non condivido la classifica, ma rispetto il voto altrui. L'unica obiezione è, oltre alla discrepanza enorme tra eliminatorie e finale, il fatto che, casualmente, i due chitarristi del Banco abbiano monopolizzato il 39,47 % dei voti... no, dico, più di un terzo del totale, su 11 chitarristi! Ne prendo atto e dopodichè... amen.

Dario ha detto...

Innanzi tutto credo che sia doveroso ribadire che si tratta di un gioco come giustamente disse John all'inizio, in fondo "il miglior chitarrista" è sempre obiettabile.
L'unica cosa però che mi dispiace è che si è premiato un chitarrista sì valido, ma che nel suo gruppo non era sicuramente l'elemento di spicco (ad essere generosi diremmo che era il "numero 4" nelle "gerarchie sonore "del Banco)...

Cmq il limite del "cartello" è che ha irrimediabilmente falsato la competizione. Se io mettessi su un sito una gara a chi è il miglior chitarrista della storia mettendomi tra Hendrix, Zappa e Page (i primi tre che mi vengono in mente... nessuno si senta offeso!) e dicessi ai miei amici di votarmi e rivotarmi in massa (cosa che ovviamente Todaro non ha fatto, almeno spero :-), risulterei il miglior chitarrista di tutti i tempi... ovviamente una cavolata antologica!!!

Quindi per me i (giusti) vincitori ex-aequo sono Mussida-Di Palo.

Alessandro ha detto...

Il vulcanico Lucio ha espresso in maniera piuttosto colorita un concetto che in sostanza credo comune a non pochi lettori di Classic Rock: cioè la critica alla tendenza del blog a incensare lavori e artisti che hanno fatto della rottura il loro marchio di fabbrica, sacrificando la (perdonate l'orrendo termine) orecchiabilità. Io personalmente ho votato Todaro e Di Palo proprio per questo motivo: in modi differenti hanno saputo coniugare una grande inventiva (giustamente un lettore lodava tempo fa il lavoro di Todaro ne Il giardino del mago), pur rimanendo godibilissimi a un pubblico non elitario.

PS: ça va sans dire, considerando il mio voto mi ritengo più che soddisfatto del risultato finale del sondaggio! :)

Giampaolo ha detto...

Io non sono d'accordo con questa classifica ma l'ho già detto quasi un mese fa......
francamente la cosa è un pò scandalosa,
e a questo punto se si facesse un sondaggio del tipo: scegliamo il miglior batterista di sempre e vince Ringo Starr, non mi stupirei....
ovviamente Todaro è stato più importante di Ringo, musicalmente parlando.......
ma a questo punto io vorrei che lo stesso Todaro passasse da queste parti e commentasse!!!!!
John fai qualcosa!!!!!
Buon weekend a tutti!!!

Lucio ha detto...

"francamente la cosa è un pò scandalosa", "John fai qualcosa!!!!!": questo è il rispetto per i voti altrui? Annamo 'bbene...
In ogni caso io a questo punto gradirei avere delle evidenze alle vostre affermazioni, perchè dire "i voti ripetuti ci sono effettivamente stati" senza poi provarlo o "la competizione è falsata" senza dimostrarlo mi sembra la stessa tattica di chi tempo fa denunciò ai 4 venti "brogli elettorali" senza mai fornire uno straccio di prova... A questo punto lo trovo doveroso nei confronti dei (tanti) che hanno votato Todaro e Maltese.

PS: d'accordissimo con Giampaolo, sarebbe molto bello se qualcuno potesse comunicare a Todaro la vittoria, magari condendo la comunicazione con un'intervistina! :)

lenz ha detto...

abbi pazienza ma che sono (tanti) lo dici solo tu.
che i voti ripetuti ci sono stati lo si è capito maggiormente quando sono andati esponenzialmente aumentando negli ultimi giorni, un trucchetto che si vede di norma su internet, nulla di strano. chiunque (anche una sola persona) ci sappia aggeggiare un minimo lo può fare, dimostrando grande infantilità. e questo casomai è davvero patetico.

dovic86 ha detto...

Io più che su Todaro sposterei l'attenzione sul secondo posto di Maltese, su quello ci sarebbe molto più da discutere.

NT1961 ha detto...

Il secondo posto è il miglior bentornato a Rodolfo, splendido ieri sera a Castelletto sopra Ticino!!!
E complimenti a Todaro, meritatamente vincitore del sondaggio!
Long live prog

Giampaolo ha detto...

il John fai qualcosa era inteso per appunto far sapere al Todaro della vittoria.....
allora la dimostrazione scientifica dei brogli elettorali è che il recupero di Forza Italia è iniziato troppo presto....intorno alle 5 del pomeriggio di quattro anni fa.....
cioè le fluttuazioni statistiche non erano più tanto normali...c'è stato una sorta di recupero esagerato....
(un pò come quando si gioca a backgammon e il tuo avversario fa TRE VOLTE DI SEGUITO 6-6....SAI GIà SCIENTIFICAMENTE CHE LO FARà UNA QUARTA VOLTA, UNA QUINTA E COSì VIA, CIOè I DADI SON TRUCCATI).....
QUA NON LO SO, BASTA CHE MI COLLEGHI CON PIù INDIRIZZI IP E IL GIOCO è FATTO.....
CERTO Todaro è bravo, ma non è stato il migliore di certo, mi sembra ovvio...e poi i dati parlano chiaro: qualcuno ha votato il Banco e non i chitarristi in sè.....
Brutta notizia PER TUTTI: DIO non c'è più! Grande perdita!
Buonanotte!

J.J. JOHN ha detto...

Lucio, ripeto, a me sta benissimo che abbia vinto Todaro e credo di non dover proprio fare null'altro altro che non quello già acclarato nel post.
Mi ha semplicemente stupito la differenza tra il voto nominale e quello esteso, semmai con molta più peplessità sulla posizione di Maltese che non del vincitore come ha fatto notare il Dovic86.
Anche su Maltese però, forse i miei dubbi sono infondati. E ci mancherebbe, vero NT1961?
Mi rimane comunque lo stupore per la differenza tra i play off e la finalissima, e tanto fa.
Comunque, per correttezza, ho ritenuto opportuno pubblicare entrambe le classifiche.
Chiunque senta Marcello, gli dica di questa sua grande vittoria. Chissà che un giorno non si faccia sentire.
-

Buon viaggio a Ronnie James Dio! Davvero too young to die.

Lucio ha detto...

Correttissimo pubblicare entrambi i risultati, ma altrettanto corretto sarebbe utilizzare i nomi corretti: "PRELIMINARI" e "finalissima".

lenz ha detto...

accidenti sig. lucio, come se l'è preso a cuore il risultato di questo sondaggio.. :)

marta ha detto...

Todaro non mi ha fatto mai impazzire però diamogli atto che si merita la sua posizione. Secondo me però Maltese dovrebbe essere secondo non dico a Rustici, ma almeno a Tofani che non è vero fosse eccessivamente "complicato". Semplicemente era coerente agli altri Area. Poi ha fatto cose anche molto giocose come "Gioia e Rivoluzione" o "Elelectric Frankenstein" dimostrando di avere anche lui il suo lato spensierato.

Anonimo ha detto...

Dal mio punto di vista, Tofani rimane il più grande.....secondo me era veramente un chitarrista al passo con i tempi, grande dal punto di vista dell'inventiva, delle idee e anche dal punto di vista tecnico. Insomma era un chitarrista completo.

Però la voce del popolo ha preferito Todaro, e quindi gli do merito, almeno di essere stato in grado di entrare nel cuore degli ascoltatori progressivi, forse perchè suonava con uno dei gruppi più grandi del nostro rock, o forse per quel suo tocco "elettrico", che effettivamente, in alcuni punti dei primi due dischi del Banco, han colpito anche me.......l'attaco di RIP ancora oggi mi fa venire la pelle d'oca.

Anche se (per me) rimane un chitarrista con scarse idee e soprattutto con scarsa tecnica, che stonava in mezzo a due colossi come i fratelli Di Giacomo.

Spero che magari proprio Todaro in persona possa passare di qui per dire la sua.

alex77

taz ha detto...

Io mi ripeterò:..il popolo è sovrano. Non voglio pensare a brogli nelle votazioni, sinceramente non m'interessa, per me il più grande rimane Nico (inteso come chitarrista "puro" e non certo perchè anche Bacalov l'ha definito un super-chitarrista dotato di creatività inteligenza e virtuosismi..dopo aver collaborato con Rustici e Vita)...però vado matto per i primi dischi del Banco (soprattutto il primo)che rimangono tra i più bei dischi del progressive non solo italiano...ma io ho guardato e ascoltato il suono che usciva solo dalla chitarra e il Sign. Nico e quello che mi "emoziona" di più...dico questo non per convinecere qualcuno, e solo la mia opinione...mi piacerebbe invece conoscere l'opinione di chi abbiamo votato, chi secondo loro è il the best...quello di pensare ai "mastruzzi" è una moda italiana...ma qui voglio credere che non ci siano stati...ciao

Fenis ha detto...

Ciao a tutti.
Io ho votato il mitico Nico, Todaro e Maltese. Visto che il vostro dibattito è sugli ultimi 2 io ho votato Todaro per i bellissimi suoni che ha creato nei primi 2 album del Banco (come già detto da qualcuno) e Maltese per il bel lavoro in "Come in un ultima cena" (in "Io sono nato libero" secondo me era ancora un po' fuori dal gruppo). Ciao!

Emanuele Lupidi ha detto...

Credo che in questo genere di musica in cui di solito regnano le tastiere piu che le chitarre il ruolo del chitarrista non sia sparare note a raffica o fare chi sa quale soli ma piuttosto la versatilità e l'originalità nelle sonorità....la capacità di suonare sia chitarre elettriche che acustiche o classiche in questo credo che Rodolfo Maltese(bravo anche tecnicamente che che ne dicano io lo ho ascoltato anche in contesti diversi dal Banco e in quanto a musicalità e sensibilità è davvero grandioso)sia veramente fortissimo...personalmente lo metterei al primo posto....bellissimi i suoi interventi gia in io sono nato libero per non parlare degli album dopo a partire da come in un ultima cena fino a il 13...mi commuovono molto gli interventi di chitarra del brano Tirami una Rete suonati in modo semplice e con una sensibilità tale da riflettere la sensibilità di questo grande musicista...

Anonimo ha detto...

dove cappio sta Michele Zarrillo?

JJ ha detto...

Sta sotto l'undicesimo posto.
Non è stato molto gradito. Peccato.

Vanda.Macerata ha detto...

Da vecchia amica e appassionata del Banco riascolto i primi 2 album e, oltre alla meravigliosa voce di Francesco, Marcello mi emozona ancora...Non sono troppo d'accordo con le classifiche ma un grande musicista va sempre apprezzato per quello che ti fa provare.
Con grande affetto.
Vanda

J.J. JOHN ha detto...

Grazie Vanda.
Le classifiche, per come vengono stilate da 30 aani a oggi, non convincono per nulla neanche me.

Ma qui su Classic Rock - ormai da 5 anni - siamo praticamente una "comune aperta" di persone che come te, questa musica la ama, la studia, la rispetta o al più ne è semplicemente incuriosita. Il che non è poco, visti i tempi che corrono.

Quindi, anche se il "classificare" ha certamente i suoi limiti, sii certa che almeno nel nostro piccolo "bar dell'angolo" si conversa, si giudica e ci si confronta con una grande passione alla base e spesso, a ragion veduta.

Classic Rock insomma, è nato per "servire il popolo" (ricordi?).
Non certo per le "multinazionali delle ristampe" o i "nostalgici per contratto".

Abbraccio e fatti sentire ancora
JJ

aliante ha detto...

Attendo con ansia il prossimo sondaggio John!

Anonimo ha detto...

ma no... il più grande chitarrista prog è aldo tagliapietra.. :) tanto a questo punto..

Marcello Todaro ha detto...

Posso intervenire in prima persona? Grazie..
Personalmente ..Franco "Francone" Mussida....in assoluto..senza togliere nulla a i miei ex colleghi chitarristi.
Grazie a tutti comunque...anche per l'ospitalita'.

Marcello Todaro

aliante ha detto...

Grazie a lei Sig. Todaro
per le splendide emozioni che ci ha regalato con il Banco ed anche con i Crystals (ottimo esperimento Hard Prog, secondo me).

Da lettore appassionato di questo blog ancora grazie al grande Marcello Todaro.

roberto ha detto...

Ciao a tutti, scusate se intervengo qui, ma da chitarrista mi sento "a casa" qui...
volevo proporre a John di completare i sondaggi includendo la sezione ritmica che sappiamo tutti fondamentale non solo nel prog...

per cui, perchè non aggiungere i sondaggi sul miglior bassista e il miglior batterista del prog italiano?

son sicuro che ne vedremmo delle belle anche lì...

alachetuè!

roberto

J.J. JOHN ha detto...

Batteristi tenetevi pronti...
Alachetué anche a te.

aliante ha detto...

John, mi pare di capire che è in arrivo il sondaggio sui batteristi!

Bene, la batteria o meglio la sezione ritmica (Basso/Batteria) è l'aspetto musicale che mi appassiona di più.

Ti dico già in anticipo che, nonostante il mio pseudonimo "Ormista", al primo posto della mia lista ci sarà Giulio Capiozzo.

Grazie John.

Alachetuè!